Annullo filatelico

Il Circolo Filatelico Numismatico Finalese parteciperà a Finalestense, ricordando gli 800 anni dall’innalzamento della “Torre dei Modenesi” con uno speciale annullo postale realizzato per l’occasione.

Il luogo dell’ufficio postale distaccato sarà in via Piazza Verdi, all’altezza del numero civico 1, all’interno di un gazebo (9×4) predisposto dal circolo, che resterà nello stand per tutta la durata di Finalestense con una piccola mostra di documenti antichi, annulli postali e monete della collezione finalese. L’annullo sarà disponibile su una cartolina speciale realizzata dal socio del circolo, il famoso artista finalese Mario Cavani, autore anche del bozzetto postale.

“Come disegnato nell’annullo, -l’araba fenice che risorge dalle proprie ceneri-, auspichiamo che uno dei simboli di Finale Emilia: La Torre dei Modenesi venga riedificata al più presto”.

La torre fu costruita dal Comune di Modena nel 1213. In quell’anno i ferraresi concedettero ai modenesi di costruire una nuova fortificazione nelle terre di confine: la Torre in Finale venne così denominata Torre del Popolo di Modena (dei modenesi).

Nel 1310, a seguito dei gravi danni arrecati dall’assedio posto dai Ghibellini modenesi, venne completamente ricostruita.

Nel 1526, per concessione ducale, vi fu collocato l’orologio pubblico. Il meccanismo attuale (fino al 20 maggio 2013) risale ai primi anni del Novecento.

La Torre, chiamata anche dell’orologio, era dotata di un’edicola superiore che conteneva la più grande campana di bronzo di Finale (1055 kg), rifusa nel 1770.

Questa torre, dichiarata nel secolo scorso monumento nazionale, era parte integrante della struttura difensiva urbana, ed era collegata ad un’altra torre minore (una torre d’angolo in Via Torre Portello n.19), attraverso quanto resta delle antiche mura medioevali della città, oggi inglobate dalle abitazioni prospicienti Via Torre Portello.

La Torre era alta 32 metri e non era più, prima del terremoto, aperta al pubblico.

Gran Finale

Newsletter n 507 del 26 maggio 2011

GRAN FINALE PER FINALESTENSE DOMENICA 12 GIUGNO

PALIO DELLE CERCHIE
Ore 16.00 Piazza Garibaldi: La disfida della quintana
Ore 18.00 Via Trento Trieste: La disfida delle Mura

GLI SPETTACOLI
Dalle ore 17,30, Centro Storico di Finale Emilia:
Spettacoli intineranti con:
I Sonagli di Tagatam – musica medievale
Errabundi Musici – musica medievale
Metenio Atrippa – improvvisazioni comiche itineranti
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
I Giullari del Diavolo – giocoleria comica, acrobatica

Ore 16.00 Piazza Garibaldi
Messer Lurinetto conduce i Giochi del Palio
Ore 17,30 Palco via Trento Trieste
I Sonagli di Tagatam – musica medievale
Ore 17,30 – Piazza Verdi
Errabundi Musici – musica medievale
Ore 18,00 Palco via Trento Trieste
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 18,00 – Piazza Garibaldi
Il torneo dei Paladini a cura dei Cavalieri Cenedesi
Ore 18.00 – Piazza Verdi
Gran ballo del Rinascimento a cura del Gruppo Il saltarello
Ore 18.00 Rocca Grande del Finale
Esibizioni di scherma e di percussioni antiche a cura del CERS Italia, Conestabili del Finale e dei Tamburini de lo Finale
Ore 18,30 Palco via Trento Trieste
Errabundi Musici – mu sica medievale
Ore 18,30 – Piazza Verdi
I Giullari del Diavolo – giocoleria comica, acrobatica
Ore 21,00 Piazza Verdi
Gran ballo del Rinascimento a cura del Gruppo Il saltarello
Ore 21.00 Rocca Grande del Finale
Esibizioni di scherma e di percussioni antiche a cura del CERS Italia, Conestabili del Finale e dei Tamburini de lo Finale
Ore 21,30 Piazza Verdi
Messer Lurinetto – teatro d’improvvisazione
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 21,30 Palco via Trento Trieste
Errabundi Musici – musica medievale
Ore 22,00 – Gradinata dell’Acquedotto via Mazzini
Gran Corteo Città de lo Finale, Nobili, popolo, armati, Cerchie e figuranti.
Ore 22,00 Piazza Verdi
I Giullari del Diavolo – giocoleria comica, acrobatica
Ore 22,30 Palco via Trento Trieste
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 23,00 Piazza verdi
I Sonagli di Tagatam – concerto di musica medievale
Ore 23.30 Piazza Garibaldi
Consegna del Palio alla Cerchia vincitrice.

LA VITA QUOTIDIANA: ANIMAZIONE, RIEVOCAZIONE STORICA  E TEATRO DI STRADA
DOMENICA 12 GIUGNO a partire dalle ore 17.00
Piazza Verdi
Book shop a cura del Gruppo Studi Bassa Modenese
Via Cesare Battisti
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura del Sestiere Castellare di Pescia (PT)
Festa a Corte a cura dell’Associazione Il Governatore delle Antiche Terre del Gambero
Via Trento e Trieste
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura dell’associazione Giulietta e Romeo di Montecchio (VI)
Apertura del Mercato Storico Rinascimentale a cura di Moda nei Tempi, Club delle Arti, Circolo R6J6, Paula e Daniele Rimondi ed altri mercanti ed artigiani
I Mestieri per Via a cura de lo Cantacucco
L’Arte delle Muse a cura di Arteinsieme e Filodrammatica Finalese
Piazza Verdi, Corso Cavour e Via Nazario Sauro
Apertura del Mercato artigianale e delle meraviglie
Apertura dell’esposizione del
Circolo Filatelico Numismatico di Finale Emilia
Rocca Grande del Finale
Animazione
La vita nella Rocca nel 1521 e L’armeria della Rocca a cura del Circolo Culturale La Cinquedea, I Conestabili del Finale, Cavalieri del Carretto di Finale Ligure, Città del Grifo di Arzignano e Accademia Cangrande della Scala di Verona.
Il fuoco della vittoria Esibizione delle artiglierie di Alfonso I d’Este, a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea e I Conestabili del Finale
Ore 17,00 e ore 19.0 0 Torre Marchesana (Torre dei Modenesi)
Mostra sto rica
La torre del Finale a cura Claudio Ghedini e Valerio Scanavini
Area Duomo – Palazzo Bortolazzi (Via Cesare Battisti)
Festino alla Corte del Governatore – a cura della Compagnia Governatore delle Antiche Terre del Gambero. Una suggestiva atmosfera che racconta le antiche usanze dei festeggiamenti di Corte tra danze, letture, banchetti e intrattenimenti del XVI secolo.
Spectaculum Animazioni e spettacoli di strada
I Tamburini del Finale
I giochi de lo Popolo a cura dei gruppi teatrali Il Grande Albero, Tentativo Gruppo Teatro e I  commedianti della Pieve
Scaramuzze a cura del CERS, Circolo Culturale La Cinquedea e Conestabili del Finale
Musica Medievale per le vie del Borgo
La Magia: Cartomanti, Maghi e Indovini
Il prigioniero a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea
Diabula Rasa Animazione nella taverna dei pirati del Panaro
Al ciarlatan e al ciapagat a cura di Civi
I  Tamburi del Duca

L’ENOGASTRONOMIA
Finalestense si caratterizza per l’ottima gastronomia proposta da molte taverne che sono espressione dell’Associazionismo locale: Taverna de li Pirati, Taverna de lo Magnagatto, Taverna de lo Mastino, Gnoccheria de lo Por(t)cone, Taverna de la Gazza, Locanda de lo Viandante, Portus Populi Finalensis, Angolo de li Estensi  e Taverna de lo Sfizio.

Finalestense, programma definitivo

FINALESTENSE 2011, CITTÀ DEL RINASCIMENTO
La XVII edizione di Finalestense cade quest’anno nei giorni 10-11-12 Giugno, un appuntamento molto atteso che ha alle spalle mesi di preparazione e che offre tante manifestazioni curate da centinaia di volontari e figuranti rivolte a migliaia di visitatori.

Finale fu per secoli terra di confine. Roccaforte a difesa di quello stretto corridoio che univa il ducato di Ferrara ai possedimenti estensi di Modena e Reggio che fu nel tempo teatro di assedi e battaglie. La XVII edizione dell’evento più importante della città vedrà ancora una volta protagonista la storia del nostro territorio che nel 1521, dopo un decennio di dominazione pontificia, venne riconquistato dal duca Alfonso I d’Este grazie alle sue potenti artiglierie.
Finalestense ritorna come tributo della comunità alla propria storia, attraverso suggestioni, rievocazioni storiche, il folclore e la festa: una grande partecipazione dei cittadini che lo vivono attivamente e con grande passione. Nel tempo Finalestense è stata in grado di coinvolgere migliaia di giovani in un percorso ludico e sportivo attraverso la disputa del
Palio delle Cerchie.
Il visitatore, immerso nell’atmosfera magica di Finalestense, entrerà in un percorso tra storia e immaginario che lo condurrà a riscoprire  le vicende della
“piccola Venezia” degli Estensi; una città fortificata riedificata nel 1213 per controllare la navigazione fluviale sul fiume Panaro.
Attori e commedianti, mercanti e artigiani, saltimbanchi, musici, osti e vinattieri, imbroglioni e ciarlatani, soldati, cannonieri, spadaccini e meretrici  riproporranno
la storia del Castello del Finale, delle sue Rocche in quegli anni di assedi e vicende belliche che caratterizzarono la storia del territorio all’inizio del ‘500.
Finalestense 2011 è un evento organizzato dall’associazione
Ordine delle Cerchie in collaborazione con Massimiliano Righini, il Comune di Finale Emilia e CERS Italia.

LA PARTE STORICO – MILITARE
L’evento Finalestense è costituito da molte componenti diverse ma ben amalgamate tra loro. Tra le più interessanti la rievocazione storica di momenti di vita quotidiana civile e militare a Finale nel 1521. La Rocca Grande e la Rocca Piccola saranno protagoniste della ricostruzione di uno spaccato di quotidianità inerente le truppe Estensi nell’atto di riappropriarsi del luogo. Verranno allestite le sale degli edifici in questione con armerie, cucine, postazioni d’artiglieria che saranno animate dal Circolo Culturale la Cinquedea, dai Conestabili del Finale e dai Cavalieri del Carretto di Finale Ligure. Nelle piazze del centro storico verranno allestiti altri quartieri militari presidiati dall’Accademia Cangrande della Scala, dai fanti veneti della Città del Grifo di Arzignano e da altri mercenari giunti a dar manforte all’esercito Estense. Nei tre giorni dell’evento verranno effettuate dimostrazioni dell’arte militare al tempo di Alfonso I: duelli, addestramenti, esibizione d’artiglieria, ronde e fuochi di gioia.
Nella piazza maggiore il gruppo dei
Cavalieri Cenedesi riprodurrà un evento cavalleresco in onore della vittoria. Bradamante, Ruggiero, Rinaldo ed Orlando sono i protagonisti delle opere letterarie scaturite dalla fantasia di Bojardo e Ludovico Ariosto . Personaggi fantastici , carichi di significati evocativi riconducibili alla stessa genealogia della famiglia Estense. Paladini che nel Rinascimento degli Estensi suscitarono ammirazione ed ispirarono tornei e giochi guerreschi. A questi eroi sono dedicate le prove d’arme ed  il torneo cavalleresco che per la seconda volta verrà disputato  a  Finalestense.

LA VITA QUOTIDIANA
Lungo le strade e nelle piazze verranno allestiti dei mercati dove il visitatore potrà trovare ogni sorta di mercanzia. In particolare il Sestiere Castellare di Pescia organizzerà le corporazioni delle Arti e dei Mestieri, mentre l’Associazione Storica Giulietta e Romeo, La Moda nei Tempi, l’Associazione Cantacucco e molti altri daranno vita al mercato ed ai mestieri “per via”.
L’Associazione
“Il Governatore delle antiche terre del Gambero” darà vita alla “Festa a Corte” per celebrare la antiche famiglie nobili del territorio. Il Gruppo Danza Storica Possidiese riproporrà le danze ed i balli  del ‘500 nell’evento “Gran ballo del Rinascimento”.

L’ENOGASTRONOMIA
Finalestense si caratterizza per l’ottima gastronomia proposta da molte taverne che sono espressione dell’Associazionismo locale: Taverna de li Pirati, Taverna de lo Magnagatto, Taverna de lo Mastino, Gnoccheria de lo Por(t)cone, Taverna de la Gazza, Locanda de lo Viandante, Portus Populi Finalensis, Angolo de li Estensi  e Taverna de lo Sfizio.

FINALE CITTA’ DEL RINASCIMENTO
XVII EDIZIONE DI FINALESTENSE DAL 10 AL 12 GIUGNO

PALIO DELLE CERCHIE

VENERDI’ 10 GIUGNO
20.00 Duomo. Benedizione dei gonfaloni delle Cerchie in lizza
21.30 Via Mazzini. Grande corteo delle Cerchie
22.10 Piazza Garibaldi. Palio artistico
22.45 Piazza Garibaldi. Benedizione del Palio, assegnazione del premio per la miglior partecipazione al corteo

GLI SPETTACOLI

VENERDI 10 GIUGNO
Dalle ore 21.00 nel  Centro Storico di Finale Emilia:
Spettacoli itineranti con:
I Sonagli di Tagatam – musica medievale
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
ore 20.00 – Duomo delle Cerchie:
Benedizione dei Gonfaloni.
ore 21,30 – Gradinata dell’Acquedotto, via Mazzini
Gran Corteo Città de lo Finale: Nobili, popolo, armati, Cerchie e figuranti.
ore 22.30 – Piazza Garibaldi
Benedizione del Palio, assegnazione del Premio per la miglior partecipazione al corteo.
ore 22.30 – Piazza Verdi
Gran ballo del Rinascimento a cura del Gruppo Il saltarello
Ore 23,00 Piazza verdi
I Sonagli di Tagatam – concerto di musica medievale
ore 23.30 – Via Trento Trieste
Lame e tamburi. Esibizioni di scherma e di percussioni antiche a cura del CERS Italia, Conestabili del Finale e dei Tamburini de lo Finale.

LA VITA QUOTIDIANA: ANIMAZIONE, RIEVOCAZIONE STORICA  E TEATRO DI STRADA
10 GIUGNO a partire dalle ore 21.00 / 11-12 GIUGNO a partire dalle ore 17.00

Piazza Verdi
Book shop a cura del Gruppo Studi Bassa Modenese
Via Cesare Battisti
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura del Sestiere Castellare di Pescia (PT)
Festa a Corte”a cura dell’Associazione “Il Governatore delle Antiche Terre del Gambero
Via Trento e Trieste
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura dell’associazione Giulietta e Romeo di Montecchio (VI)
Apertura del
Mercato Storico Rinascimentale a cura di Moda nei Tempi, Club delle Arti, Circolo R6J6, Paula e Daniele Rimondi ed altri mercanti ed artigiani
I Mestieri per Via a cura de lo Cantacucco
L’Arte delle Muse a cura di Arteinsieme e Filodrammatica Finalese
Piazza Verdi, Corso Cavour e Via Nazario Sauro
Apertura del Mercato artigianale e delle meraviglie
Apertura dell’esposizione del
Circolo Filatelico Numismatico di Finale Emilia

Rocca Grande del Finale
Animazione
La vita nella Rocca nel 1521 e L’armeria della Rocca a cura del Circolo Culturale La Cinquedea, I Conestabili del Finale, Cavalieri del Carretto di Finale Ligure, Città del Grifo di Arzignano e Accademia Cangrande della Scala di Verona.
Il fuoco della vittoria Esibizione delle artiglierie di Alfonso I d’Este, a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea e I Conestabili del Finale
Ore 17,00 e ore 19.00 Torre Marchesana (Torre dei Modenesi)
Mostra storica
La torre del Finale a cura Claudio Ghedini e Valerio Scanavini

Area Duomo – Palazzo Bortolazzi (Via Cesare Battisti)
Festino alla Corte del Governatore – a cura della Compagnia Governatore delle Antiche Terre del Gambero. Una suggestiva atmosfera che racconta le antiche usanze dei festeggiamenti di Corte tra danze, letture, banchetti e intrattenimenti del XVI secolo.
Spectaculum Animazioni e spettacoli di strada
I Tamburini del Finale
I giochi de lo Popolo a cura dei gruppi teatrali Il Grande Albero, Tentativo Gruppo Teatro e I  commedianti della Pieve

Scaramuzze a cura del CERS, Circolo Culturale La Cinquedea e Conestabili del Finale
Musica Medievale per le vie del Borgo
La Magia: Cartomanti, Maghi e Indovini
Il prigioniero a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea
Musica Medievale per le vie del Borgo
Diabula Rasa Animazione nella taverna dei pirati del Panaro
Al ciarlatan e al ciapagat a cura di Civi
I  Tamburi del Duca

CONTINUA FINALESTENSE SABATO 11 E DOMENICA 12 GIUGNO

PALIO DELLE CERCHIE
SABATO 11 GIUGNO
IL GIULLAR CORTESE conduce i Giochi del Palio
Ore 15.30 Piazza Garibaldi. “La disfida della passerella”
Ore 17.00 Piazza Garibaldi. “La disfida della acquaiole”
Ore 18.00 Rocca Grande – Via Trento e Trieste “ La disfida della ruota”

GLI SPETTACOLI
SABATO 11 GIUGNO
Ore 15,30 – Piazza Garibaldi
Il Giullar Cortese conduce i Giochi del Palio
Ore 17,30 Palco via Trento Trieste
I Sonagli di Tagatam – musica medievale
Ore 17,30 – Piazza Verdi
Errabundi Musici – musica medievale
Ore 18,00 Palco via Trento Trieste
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 18,00 – Piazza Verdi
I Giullari del Diavolo – giocoleria comica, acrobatica
Ore 18,00 – Piazza Garibaldi
Il torneo dei Paladini a cura dei Cavalieri Cenedesi
Ore 18,30 Palco via Trento Trieste
Errabundi Musici – musica medievale
Ore 18.30 – Piazza Verdi
Gran ballo del Rinascimento a cura del Gruppo Il saltarello
Ore 21,15 – Piazza Verdi
Il Giullar Cortese – teatro d’improvvisazione
Ore 21,30 Palco via Trento Trieste
Errabundi Musici – musica medievale
Ore 21,30 Piazza Verdi
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 22.00 – Piazza Verdi
Gran ballo del Rinascimento a cura del Gruppo Il saltarello
Ore 22,00 – Piazza Garibaldi
Il torneo dei Paladini a cura dei Cavalieri Cenedesi
Ore 22.30 Piazza Baccarini
Diabula Rasa in c oncerto a cura della Taverna dei Pirati
Ore 22,30 Palco via Trento Trieste
Hocus Pocus – giullerie, mangiafuoco
Ore 22,30 Piazza Verdi
I Giullari del Diavolo – giocoleria comica, acrobatica
Ore 23.00 Rocca Grande del Finale
Esibizioni di scherma e di percussioni antiche a cura del CERS Italia, Conestabili del Finale e dei Tamburini de lo Finale.
Ore 23.,30 Piazza Verdi
I Sonagli di Tagatam – concerto di musica medievale

LA VITA QUOTIDIANA: ANIMAZIONE, RIEVOCAZIONE STORICA  E TEATRO DI STRADA
11-12 GIUGNO a partire dalle ore 17.00
Piazza Verdi
Book shop a cura del Gruppo Studi Bassa Modenese
Via Cesare Battisti
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura del Sestiere Castellare di Pescia (PT)
Festa a Corte a cura dell’Associazione Il Governatore delle Antiche Terre del Gambero
Via Trento e Trieste
Apertura del Mercato storico del XVI secolo a cura dell’associazione Giulietta e Romeo di Montecchio (VI)
Apertura del Mercato Storico Rinascimentale a cura di Moda nei Tempi, Club delle Arti, Circolo R6J6, Paula e Daniele Rimondi ed altri mercanti ed artigiani
I Mestieri per Via a cura de lo Cantacucco
L’Arte delle Muse a cura di Arteinsieme e Filodrammatica Finalese
Piazza Verdi, Corso Cavour e Via Nazario Sauro
Apertura del Mercato artigianale e delle meraviglie
Apertura dell’esposizione del Circolo Filatelico Numismatico di Finale Emilia
Rocca Grande del Finale
Animazione
La vita nella Rocca nel 1521 e L’armeria della Rocca a cura del Circolo Culturale La Cinquedea, I Conestabili del Finale, Cavalieri del Carretto di Finale Ligure, Città del Grifo di Arzignano e Accademia Cangrande della Scala di Verona.
Il fuoco della vittoria Esibizione delle artiglierie di Alfonso I d’Este, a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea e I Conestabili del Finale
Ore 17,00 e ore 19.0 0 Torre Marchesana (Torre dei Modenesi)
Mostra storica
La torre del Finale a cura Claudio Ghedini e Valerio Scanavini
Area Duomo – Palazzo Bortolazzi (Via Cesare Battisti)
Festino alla Corte del Governatore – a cura della Compagnia Governatore delle Antiche Terre del Gambero. Una suggestiva atmosfera che racconta le antiche usanze dei festeggiamenti di Corte tra danze, letture, banchetti e intrattenimenti del XVI secolo.
Spectaculum Animazioni e spettacoli di strada
I Tamburini del Finale
I giochi de lo Popolo a cura dei gruppi teatrali Il Grande Albero, Tentativo Gruppo Teatro e I  commedianti della Pieve

Scaramuzze a cura del CERS, Circolo Culturale La Cinquedea e Conestabili del Finale
Musica Medievale per le vie del Borgo
La Magia: Cartomanti, Maghi e Indovini
Il prigioniero a cura di del Circolo Culturale La Cinquedea
Musica Medievale per le vie del Borgo
Diabula Rasa Animazione nella taverna dei pirati del Panaro
Al ciarlatan e al ciapagat a cura di Civi
I  Tamburi del Duca