Bando di concorso ''Giorgio Gaber – Parole per pensare''

Pubblicato il bando per partecipare alla terza edizione del concorso “Giorgio Gaber – Parole per pensare”. L’iniziativa è parte del “Progetto Gaber”, nato dalla collaborazione triennale con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Termine invio iscrizioni: 30 maggio 2011. Termine invio elaborati:30 settembre 2011.

Concorso per gli studenti delle scuole primarie, secondarie di I e II grado statali e paritarie

“GIORGIO GABER, PAROLE PER PENSARE”
III EDIZIONE

Regolamento
Art. 1

Finalità

In ragione del grande successo in termini di partecipazione e di qualità dei lavori inviati dalle scuole durante le scorse edizioni la Fondazione Giorgio Gaber e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al fine di promuovere la figura e il percorso dell’artista nelle nuove generazioni, indicono il concorso “Giorgio Gaber, parole per pensare – III edizione” rivolto a tutte le scuole primarie, secondarie di I e II grado statali e paritarie. Scopo dell’iniziativa è stimolare il coinvolgimento delle studentesse e degli studenti in un processo creativo di riflessione e rielaborazione delle tematiche sottese ad alcuni tra i momenti più significativi dell’opera dell’artista.

Art. 2

Destinatari

Possono partecipare al concorso singoli studenti, classi o gruppi di studenti di classi diverse. Saranno premiati i primi tre elaborati per ogni ordine di scuola.

Art. 3

Tipologia di elaborati ammessi al concorso

Le opere in concorso, prendendo spunto da uno o più brani presenti nell’elenco dell’allegata scheda tecnica e reperibili in formato testo, audio e video sul sito della Fondazione Giorgio Gaber all’indirizzo: www.giorgiogaber.it, dovranno interpretare, analizzare e rielaborarne i significati.
Saranno candidati al premio finale le studentesse e gli studenti partecipanti al concorso che avranno affrontato in maniera originale, creativa e significativa i temi oggetto dei brani.

Sono ammessi elaborati artistici di qualunque forma (solo a titolo esemplificativo: elaborati scritti, disegni, canzoni, cortometraggi, documentari, parodie, videoclip, animazione..)

Art. 4

Iscrizione e termine di consegna degli elaborati

I gruppi o le classi che intendono partecipare al concorso dovranno inviare via mail l’allegata scheda di iscrizione all’indirizzo progettogaber@giorgiogaber.it entro il 30 maggio 2011. La Fondazione provvederà a dare comunicazione dell’avvenuta iscrizione.

Gli elaborati dovranno essere inviati alla sede della Fondazione in originale o in formato file su supporto Cd o Dvd con l’allegata scheda dell’opera compilata in ogni sua parte, entro e non oltre il 30 settembre 2011 all’indirizzo:

Fondazione Giorgio Gaber
Piazza Aspromonte 26
20131 Milano

Art. 5

Valutazione e premiazione

Tra tutti i lavori pervenuti alla Fondazione Giorgio Gaber una commissione, composta ai sensi del seguente Art. 6, sceglierà, a suo insindacabile giudizio, i tre migliori elaborati per ogni ordine di scuola.
La premiazione avverrà entro il mese di dicembre 2011. In caso di vincitori neodiplomati gli stessi saranno contattati personalmente.
Gli elaborati premiati verranno altresì pubblicati sul sito del Ministero e della Fondazione.
La Fondazione e il Ministero si riservano il diritto di pubblicare tali opere anche in seguito e con altre modalità (pubblicazioni cartacee, cataloghi, cd rom…etc).
Tutti gli elaborati consegnati non verranno restituiti.

Art. 6

Commissione esaminatrice

La Commissione verrà nominata dal Presidente della Fondazione Giorgio Gaber e sarà composta, oltre che dallo stesso Presidente e da due rappresentanti del MIUR, da non più di cinque componenti scelti tra persone di comprovata esperienza professionale nei settori dell’informazione, dell’educazione e dello spettacolo.
Il giudizio della Commissione è insindacabile.

CONCORSO “GIORGIO GABER, PAROLE PER PENSARE – III EDIZIONE”

SCHEDA TECNICA

Nel corso della sua lunga carriera soprattutto teatrale, Giorgio Gaber ha creato una forma inedita di analisi della realtà tramite l’arte della prosa e delle canzoni.

Il suo Teatro Canzone aveva lo scopo di affrontare quanto accade in ogni ambito della vita attraverso un linguaggio immediato e diretto, per facilitare al massimo la comprensione e fornire spunti e stimoli alle nostre riflessioni con lucidità, coraggio, onestà intellettuale e senza temere di toccare temi scomodi, argomenti rimossi, nervi scoperti.

La sua opera oggi testimonia quanto Gaber, con il suo coautore Sandro Luporini, abbia saputo affrontare le problematiche fondamentali dell’esistenza e centrare temi decisivi della storia del nostro Paese con esplicite finalità etiche, rivolte a quella costante e libera ricerca che può condurre ogni uomo a capire meglio se stesso e gli altri, al di fuori di prese di rigide posizioni intellettuali, religiose, ideologiche. Ricerca che fa parte del percorso di crescita di ogni giovane uomo o donna che inizia ad affrontare, anche grazie alla scuola, i temi fondanti della propria esistenza.

Per questa evidente vicinanza tra le aspirazioni gaberiane e gli slanci che animano i giovani di ogni tempo, si è voluta proporre ai ragazzi di oggi una rilettura di alcuni dei momenti più significativi dell’opera di Gaber.
Parole che dal palcoscenico erano sempre in grado di emozionare scuotendo le coscienze e costringendo gli spettatori a pensare ognuno con la propria testa. Parole che rilette oggi, e discusse con i docenti, sono ancora strumento di stimolo e di arricchimento etico e culturale.

Dallo sterminato repertorio del “Signor G” sono stati scelti cinque brani per le scuole primarie e dieci brani per le scuole secondarie, disponibili sul sito www.giorgiogaber.it, come oggetto di una nuova appropriazione da parte delle giovani generazioni delle parole di Gaber nell’ambito del concorso “Giorgio Gaber, parole per pensare”

Di seguito, l’elenco dei brani proposti e una sintetica sottolineatura del loro contenuto.

BRANI  PER LE SCUOLE PRIMARIE

LA LIBERTÀ (1972)
Uno dei valori fondanti della civiltà visto come possibilità per ciascuno di noi di poter lasciare, a livello collettivo, un segno tangibile della propria individualità.

SUONA CHITARRA (1968)
Cosa significa essere un artista? Far divertire o far pensare? Gaber canta il coraggio di non sacrificare le proprie esigenze ideali per inseguire la chimera del successo.

IO MI CHIAMO G (1970)
Due bambini a confronto: intuiscono di essere uguali, ma la condizione sociale dei loro genitori è opposta. E questo condiziona fin da subito la loro corretta percezione di sé.

E ALLORA DAI (1967)
L’amicizia, l’uguaglianza, la pace, il senso della vita. Temi decisivi, su cui siamo tutti d’accordo: in teoria. Ma la teoria per avere un senso va messa in pratica.

NON INSEGNATE AI BAMBINI (2003)
Quando un adulto ha a che fare con un bambino vorrebbe trasmettergli esperienze, passioni, conoscenze. Eppure basterebbe dimostrargli un’adesione concreta ai valori ideali del vivere. Il resto verrebbe di conseguenza.

BRANI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO

IO NON MI SENTO ITALIANO (2003)
Cos’è l’Italia? Luoghi comuni o valori condivisi? Retorica ed errori o una storia e una cultura uniche al mondo? Forse tutt’e due le cose: e “sentirsi italiani” deve tenerne conto.

SPETTACOLO PURO (1997)
Nel momento in cui vengono spettacolarizzate, persino la vita e la morte perdono valore. Gaber qui osserva i meccanismi della comunicazione di oggi, evidenziando con amaro sarcasmo un profondo dramma dell’uomo moderno.

QUANDO SARÒ CAPACE D’AMARE (1994)
Non è facile vivere davvero una storia d’amore, senza banalizzarla o farla divenire routine. Ma bisogna provarci: nel rispetto di noi stessi e del mistero dell’altro cui vogliamo bene.

UN’IDEA (1972)
Se non ci si sporca le mani con la vita, diceva Gaber, anche gli ideali più belli resteranno inutili astrazioni. Se ci crediamo davvero, dobbiamo metterli in gioco: nella concretezza della vita d’ogni giorno.
LA LIBERTÀ (1972)
Uno dei valori fondanti della civiltà visto come possibilità per ciascuno di noi di poter lasciare, a livello collettivo, un segno tangibile della propria individualità.
CERCO UN GESTO, UN GESTO NATURALE (1973)
Quando gli altri ci apprezzeranno sul serio? Quando saremo noi stessi. Ma non è facile accorgersene se la società e le nostre stesse paure ci spingono, continuamente, ad indossare delle maschere per sentirci accettati.

IO COME PERSONA (1994)
In un mondo sempre più degradato, pericoloso, vuoto, resta comunque qualcosa su cui possiamo contare ancora. Noi stessi. Noi come individui, noi come persone: per ripartire.

SI PUÒ (1976)
Quando la libertà non ha confini diventa il suo opposto. Ed oggi che possiamo fare tutto siamo davvero sicuri di aver conservato pure la necessaria libertà di dire no, la decisiva libertà di dare una coerenza al nostro agire?

Allegato: Bando concorso Gaber – III edizione.pdf

Bando di concorso

Scade il 30 giugno 2011 la partecipazione al concorso letterario indetto dalla rivista culturale “In Purissimo Azzurro”. Il concorso, quest’anno alla terza edizione, e’ aperto a tutti gli autori in lingua italiana, che abbiano compiuto 14 anni di eta’, ai quali e’ dato di concorrere in una delle sezioni in cui si articola il premio, che sono: poesia, narrativa, saggistica. Il tema degli elaborati quest’anno viene dato dalla seguente espressione: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». (Lc 9, 58). I testi presentati devono essere tutti rigorosamente inediti, pena l’immediata esclusione dal concorso. Per inedito si intende un testo mai pubblicato prima, in nessuna forma, ne’ su carta ne’ sul web. La partecipazione al concorso è gratuita.
Tre le sezioni del premio in cui si puo’ concorrere:

POESIA
A) poesia singola (non più di 2 cartelle, pari a 60 righe)
B) raccolta di poesie (tra 50 e 80 cartelle)

NARRATIVA
A) racconto (max 10 cartelle)
B) romanzo (max 200 cartelle)

SAGGISTICA
A) articolo o saggio breve di argomento culturale (max 8 cartelle)
B) saggio lungo (biografia, pamphlet, testimonianza, saggio critico, monografia) della lunghezza massima di 150 cartelle (ricordiamo che per cartella si intende un testo della lunghezza di 1800 battute, ovvero 1800 “caratteri spazi inclusi” del programma di videoscrittura: si veda Strumenti – Conteggio parole).

Ogni testo va inviato con una mail di accompagnamento, la quale deve contenere: nome, cognome, data di nascita del concorrente, indirizzo postale, telefono, email, titolo dell’opera inviata con la dicitura “testo inedito”, breve nota biografica dell’autore (con l’indicazione di eventuali libri precedentemente pubblicati), autorizzazione all’utilizzo dei dati personali per le esclusive finalita’ del concorso.
Il premio consistera’ nella pubblicazione dei testi vincitori sul numero di dicembre 2011 della rivista “In Purissimo Azzurro” (sezioni: poesia singola, racconto, articolo e saggio breve) mentre per i testi primi classificati nelle altre sezioni (raccolta di poesie, romanzo, libro di racconti, saggio lungo) e’ prevista la pubblicazione presso i tipi della casa editrice indicata dagli stessi membri della giuria come la piu’ idonea a recepire la pubblicazione dell’opera vincente. La Giuria del concorso, scelta fra i collaboratori della rivista “In Purissimo Azzurro” e tra personalità di chiara fama in campo culturale, si riserva di non assegnare il premio come anche di segnalare autori particolarmente meritevoli fuori della rosa dei premiati, che potranno ricevere una proposta di pubblicazione. La Giuria ricevera’ ogni elaborato in forma anonima, privo cioe’ di contrassegni atti al possibile riconoscimento delle opere, cosi’ da assicurare trasparenza e liberta’ di giudizio di ciascuno dei membri chiamati a esprimersi con voto. Il giudizio della Giuria e’ da ritenersi insindacabile.
Gli elaborati devono pervenire via posta elettronica alla redazione di “In Purissimo Azzurro” entro e non oltre il 30 giugno 2011. Nell’oggetto della vostra mail inserite la dicitura “concorso letterario 2011″. L’invio degli elaborati va fatto al seguente indirizzo: inpurissimoazzurro@yahoo.it.


Postato da alessandro su narrabilando il 3/16/2011 08:27:00 AM

Premio per tesi di cinema

Scarica il bando per iscrivere la tua tesi di laurea al Premio Franco La Polla.

ll Future Film Festival è orgoglioso di annunciare, in occasione della tredicesima edizione dell’evento, il “Premio Franco La Polla”. Dopo la prematura e improvvisa scomparsa del Prof. La Polla, che tanto ha collaborato con il Festival fino al gennaio 2009, quando è stato giurato del Platinum Grand Prize, il Festival ha deciso di istituire, in collaborazione con l’Università di Bologna, il “Premio Franco La Polla” per la migliore tesi di laurea di argomento cinematografico, specificamente sui temi della fantascienza, del fantasy, dell’animazione e degli effetti visivi dell’anno 2010-2011.

Fanno parte della giuria del premio:

Silvia Albertazzi, Professore Ordinario di Letteratura Inglese e Coordinatrice Dottorato in Letterature moderne, comparate e postcoloniali

Michele Fadda,  ricercatore confermato presso l’Università di Bologna

Leonardo Gandini, Professore Associato di Storia del Cinema presso l’università di Modena e Reggio-Emilia

Giacomo Manzoli, Presidente del Corso di Laurea DAMS Università di Bologna e Docente di Storia del Cinema Università di Bologna

Roy Menarini, Critico cinematografico e docente di Storia del cinema presso l’Università di Udine/Dams Gorizia

Massimiliano Spanu, Ricercatore confermato presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Trieste e Professore aggregato di Semiologia del cinema e degli audiovisivi

Enrico Terrone, Docente di Storia e critica del cinema presso l’Università del Piemonte Orientale e redattore di Segnocinema

Giulietta Fara e Oscar Cusulich, direttori del FFF

Il premio è assegnato sotto la supervisione di Susanna La Polla.

In collaborazione con

Concorso internazionale di poesia

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE ARTISTI RIUNITI

costituita da Artisti (poeti, narratori, scultori, pittori) provenienti da varie regioni d’Italia,

promuove la terza edizione del Concorso Internazionale di Poesia

CONTEMPORANEI D’AUTORE” aperto a tutti, anche ad autori stranieri purché le opere presentate siano in lingua italiana

TERMINE DI CONSEGNA: sabato 30 aprile 2011 (farà fede il timbro postale) .

ART. 1 – Il Concorso è articolato in un’unica sezione:

POESIA INEDITA A TEMA LIBERO

Ogni concorrente potrà partecipare con  una sola  poesia, a tema libero, di non più di 40 versi.

Il testo dovrà essere in lingua italiana.

ART. 2Tutela dei dati personali. In relazione a quanto sancito dal D.L.  30 giugno 2003 n°196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si dichiara quanto segue:

Ai sensi dell’art. 7-11-13-25: il trattamento dei dati personali dei partecipanti, fatti salvi i diritti di cui all’art. 7, è finalizzato unicamente alla gestione del premio. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

Ai sensi dell’Art. 23: con l’invio degli elaborati con i quali si partecipa al concorso allegare il consenso scritto espresso dall’interessato al trattamento dei dati personali.

ART. 3 Ogni concorrente dovrà inviare 5 (cinque) copie anonime, dattiloscritte dell’opera.

La scheda di adesione completa dei dati personali e dell’autorizzazione al trattamento degli stessi nonché della dichiarazione di appartenenza dell’opera, dovrà essere inserita in piccola busta chiusa da porre all’interno del plico da inviare. Questo per garantire il totale anonimato delle opere iscritte al concorso.

ART. 4 Gli elaborati saranno sottoposti alla valutazione di una Giuria formata da persone qualificate ed impegnate nel campo della letteratura e delle arti i cui nomi saranno resi noti il giorno della premiazione. Alla Giuria spetta il compito di stilare la graduatoria finale dei  vincitori del Premio “Contemporanei D’Autore 2011”   senza ex-aequo.

Dovrà inoltre pronunciarsi  sui casi controversi  e su quanto non espressamente previsto dal presente regolamento. Il giudizio della Giuria è insindacabile

La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del presente bando in ogni sua parte, presupponendone la conoscenza da parte dei partecipanti.

Gli elaborati non saranno restituiti.

Il plico dovrà essere inviato a:Concorso “Contemporanei D’Autore” Associazione Culturale “Artisti Riuniti”

Sig. Massimo Di Lecce – Via Po n. 59  –  73100 – Lecce – Italia

ART. 5 A parziale rimborso delle spese di segreteria sostenute è prevista una quota di partecipazione pari a

15,00 (quindici). Il pagamento di tale quota potrà essere effettuato con le seguenti modalità:

C/C Postale n 98172117

Bonifico BancoPosta: IBAN: IT 39 N 07601 16000 98172117

Vaglia postale o assegno (recante la dicitura ”NON TRASFERIBILE”)

intestati a: Massimo Di Lecce – Via Po 59 – 73100 Lecce, Italia

con la seguente causale: Iscrizione Concorso di poesia 2011 effettuato da (nome e cognome del poeta) Perché l’iscrizione al concorso sia da ritenersi valida, nella busta dovrà essere inserita la ricevuta dell’avvenuto pagamento.

il pagamento potrà essere altresì effettuato in contanti ed inserito direttamente nella busta contenente gli elaborati che in questo caso dovrà essere inviata con raccomandata.

ART.  6 –  PREMIAZIONE. Ai vincitori  verranno assegnati i seguenti premi:

1° classificato €. 300,00 TARGA e diploma su artistica pergamena;

2° classificato  COPPA  e diploma su  artistica pergamena;

3° classificato    COPPA   e diploma su  artistica pergamena;

4° classificato    COPPA   e diploma su  artistica pergamena;

5° classificato    COPPA   e diploma su  artistica pergamena;

Numero 4    (quattro) Menzioni d’Onore con TARGA  e diploma su  artistica pergamena;

Numero 6        (sei) Menzioni di Merito con  MEDAGLIA e diploma su  artistica pergamena;

Inoltre:

MENZIONE  SPECIALE AUTORI LOCALI , consistente in:

n.10 riconoscimenti conferiti ai relativi primi 10 poeti classificati nella graduatoria generale  residenti a Lecce e provincia.

Il premio consiste in:

Medaglia e Diploma personalizzato di Menzione Speciale  Autore Locale”

(Il premio verrà conferito indipendentemente dall’acquisizione di altro premio ottenuto tra i primi 15).

Inoltre:

N. 15 conferimenti di AUTORE SELEZIONATO dalla Giuria, attribuiti ai poeti classificati dal 16 al 30 posto  nella graduatoria di merito,  consistenti in:Diploma personalizzato di “Autore Selezionato”. Il premio di Autore Locale esclude automaticamente il premio di “Autore Selezionato”.In questo caso, il diploma andrà all’autore successivo nella graduatoria di merito.

E’ facoltà dell’Associazione modificare il numero dei premi assegnati in proporzione al numero degli iscritti.

La  Cerimonia di Premiazione avrà luogo in data e sede da destinarsi,  alla presenza del mondo istituzionale, della cultura e dell’associazionismo.

Ai  vincitori  sarà  data tempestiva  comunicazione  a mezzo posta prioritaria, telefono  o  eventuale indirizzo

e-mail di posta elettronica. Tutti gli altri partecipanti potranno prendere visione degli esiti concorsuali direttamente dal sito ufficiale dell’Associazione Artisti Riuniti www.artistiriuniti.com e www.artistiriuniti.altervista.org ove verranno tempestivamente pubblicati.

È d’obbligo la presenza dell’autore 1° classificato alla Cerimonia di Premiazione per il ritiro del premio in denaro, per il quale non è ammessa delega.

Lo stesso sarà tenuto ad assicurare entro tre giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita, la presenza alla cerimonia di premiazione; in caso contrario, subentrerà l’autore collocato nella graduatoria di merito nella posizione seguente.

Per quanto riguarda gli altri premi, saranno ammessi delegati al ritiro, previa comunicazione scritta.

Per ogni eventuale comunicazione o chiarimento relativo alle modalità di partecipazione al Concorso, telefonare al n. Tel. 393 4955662

E-mail:  info@artistiriuniti.commaxart2004@gmail.com

Presidente del Premio: Prof. Nino Baldassarre pittore – Lecce

Ideatrice e Coordinatrice Artistica:   Gabriella Manzini         poetessa – Vignola (Mo).

Segretario e Coordinatore tecnico:    Massimo Di Lecce        pittore – Lecce.

Collaboratrice relazioni esterne:  Federica Sciandivasci poetessa – Roma.

Eventuali  successivi comunicati relativi al Premio, saranno pubblicati anche sui siti:

www.artistiriuniti.com

www.artistiriuniti.altervista.org

www.la-poesia-di-gabriella.it

www.sciandivasci.it

Premio di poesia

COMUNE DI BARDINETO

10a EDIZIONE PREMIO NAZIONALE DI POESIA
“ITALO CARRETTO” 2011

Scadenza 30 aprile 2011

SEZ. A: poesia singola in lingua italiana a tema: “Quel maledetto silenzio”.
SEZ. B: poesia singola in lingua italiana a tema libero.
SEZ. C: poesia singola in dialetto a tema libero.
SEZ. D:  libro di poesie edito dal 2007 in poi.
SEZ. E:  poesia singola riservata ai ragazzi fino ai 14 anni. *
SEZ. F: elaborati di poesia riservati alle scolaresche.
*Per la sez. E deve essere indicata la data di nascita e deve essere accompagnata dalla firma di un
genitore.
TESTI: le poesie non devono superare i 36 versi, possono essere sia edite che inedite; devono essere dattiloscritte o fotocopiate su formato A4. Coloro che usano il P.C. sono pregati di utilizzare il carattere Times New Roman. Per la sez. C dovranno riportare in calce la traduzione in lingua italiana. E’ ammesso un solo elaborato per ogni sezione.
NUMERO COPIE: i concorrenti dovranno inviare n° 9 copie di cui 8 anonime ed una con nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, dichiarazione firmata che trattasi di opera di propria esclusiva produzione e l’indicazione  della sezione cui si partecipa. Per la Sez. D dovranno pervenire n° 4 copie corredate da un foglio contenente i dati del concorrente.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 15 per ciascuna sezione. Le sezioni E e F sono gratuite.
PAGAMENTO QUOTE DI PARTECIPAZIONE: assegno non trasferibile, versamento sul c/c postale n° 45300159 intestato a Ines Gastaldi Loc. Geirolo 12, 17057 BARDINETO (SV) oppure in contanti (in questo caso spedire a mezzo raccomandata o assicurata).
SPEDIZIONE: spedire gli elaborati alla Segretaria del concorso Ines Gastaldi  Loc. Geirolo 12, 17057 BARDINETO (SV) allegando l’attestazione del versamento, entro il 30 Aprile 2011. Farà fede il timbro postale.
GIURIA: sarà formata da esperti del settore e resa nota a graduatoria ultimata.
PREMIAZIONE: avverrà in Bardineto nel Salone A. Mazza, adiacente alla Chiesa Parrocchiale, sabato 3 settembre 2011 alle ore 16. Tutti i premiati saranno tempestivamente avvisati a mezzo lettera e tutti i partecipanti riceveranno copia del verbale della giuria.
PREMI: medaglie d’oro, medaglie d’argento, trofei, opere artistiche come nelle precedenti edizioni. I premi dovranno essere ritirati personalmente o da persona munita di delega. I premi non richiesti entro 30 giorni dalla data di premiazione saranno considerati rinunciatari.
Si sta valutando la possibilità di riprodurre su piastrella le poesie prime classificate delle sezioni A e B nonchè una estrapolata da un libro di poesia della Sez. D per collocarle nell’Antologia murale già esistente in via Roascio a Bardineto.
ELABORATI
: non saranno restituiti.
DATI PERSONALI: saranno utilizzati esclusivamente per il concorso. Gli interessati hanno diritto all’accesso, modifica e cancellazione dei propri dati. Partecipando al concorso i poeti manifestano il consapevole consenso all’uso dei propri dati e accettano le norme del concorso stesso.
ANTOLOGIA: verrà valutata la possibilità di pubblicare un’antologia delle poesie premiate e di quelle considerate meritevoli. Partecipando al concorso gli autori acconsentono alla pubblicazione delle loro opere sull’antologia, riviste letterarie e giornali.
CONCORSO ORGANIZZATO dal Comune di Bardineto ,con la collaborazione di: Pro Loco di Bardineto, Lavorazione Funghi Tabò, Banco Azzoaglio di  Ceva, Cassa  di Risparmio di Savona Ag. Bardineto, Alberghi: Marianella, Monte Carmo, San Nicolò, Agriturismo F.lli Oddone; artisti: Giorgio Canepa, Beppe Cerutti, Mabi Col, Attilio Giovannini, Silvana Prucca, Anita Oliveri, Maestro Piero Lo Faro; Famiglia Restàno. ULTERIORI CHIARIMENTI: Telefonare alla segretaria al n. 019/7908068 oppure e-mail inesgastaldi@alice.it <mailto:inesgastaldi@tisclinet.it> .

Premi letterari

IL GIORNALE LETTERARIO

Il Giornale Letterario è diffuso gratuitamente su tutto il territorio nazionale e dedicato specificatamente alla promozione di libri.
Un periodico in viaggio nel mondo delle librerie, delle biblioteche, dei caffé letterari, allegato alla rivista letteraria Prospektiva.
Il giornale ha il formato tabloid britannico (28 cm di larghezza per 43 cm di altezza) ed è stampato in 5000 copie.
I libri vengono recensiti solo dopo un'attenta valutazione di una commissione giudicatrice istituita appositamente. Negli ultimi sette numeri sono stati pubblicati gli autori dei concorsi più importanti in Italia, tra i quali il Nabokov e il Carver.

Il blog del giornale
http://ilgiornaleletterario.wordpress.com

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

PREMIO INTERRETE 2011 - NARRATIVA INEDITA

Il concorso letterario che premia la migliore opera di narrativa con la pubblicazione cartacea con una casa editrice a livello nazionale.
I partecipanti quest'anno sono stati 350. Dopo una lunga e difficile selezione , l'opera vincitrice è il romanzo Cucunci di Piero Buscemi.

Il bando dell'edizione 2011
http://www.interrete.it/premio.interrete.htm

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Premio Letterario Nabokov 2010 - Narrativa, poesia, saggistica

Nato per sostenere e promuovere le opere edite, dando visibilità alle stesse e ai suoi autori attraverso il nostro ufficio stampa, tramite comunicati, sul nostro sito e riviste letterarie
Il Premio è aperto ai libri di narrativa, di saggistica e poesia editi in Italia.

Il bando dell'edizione 2011
http://www.interrete.it/premio.nabokov.htm

Trofeo penna d'autore

17ª edizione del  Premio Letterario Internazionale «TROFEO PENNA D’AUTORE», la cui scadenza è fissata per il 30 novembre 2010.
Nel nostro sito, alla voce CASE EDITRICI <http://www.pennadautore.it/editori.htm> , sono già presenti gli indirizzi e i link degli Editori che, tramite i loro Autori, hanno inviato la loro opera al nostro Premio. I nominativi delle stesse Case Editrici saranno riportati nella Rivista del Premio la cui uscita è prevista per il mese di maggio 2011 in concomitanza con l’appuntamento internazionale del Salone del Libro di Torino.
Sarà sicuramente interessante essere presenti in questa iniziativa che ha già ricevuto i patrocini della Regione Piemonte <http://www.regione.piemonte.it/> , della Provincia di Torino <http://www.provincia.torino.it/>  e del Comune di Torino <http://www.comune.torino.it/> . Il concorso gode inoltre di una larga diffusione su
i principali motori di ricerca e tramite le numerose Radio gemellate con Penna d’Autore, le Associazioni, le Librerie, le riviste nazionali del settore, che testimoniano l’alto livello qualitativo raggiunto dal concorso nei principali centri della Cultura Italiana.
I vincitori delle quattro sezioni previste dal regolamento riceveranno i seguenti premi:
Sezione A) Libri di Narrativa e Saggistica     1° Premio: 1.500,00 euro.
Sezione B) Poesie singole a tema libero        1° Premio:    500,00 euro.
Sezione C)
Racconti, Fiabe, Novelle            1° Premio:    500,00 euro.
Sezione D) Poesie Religiose                         1° Premio: Medaglia d’Oro.

Sono previsti altri premi in euro, targhe, diplomi, menzioni d’onore e la pubblicazioni delle migliori opere selezionate alle sezioni B, C e  D nella Rivista del Premio.
Gli autori che desiderano partecipare al concorso possono scaricare il REGOLAMENTO <http://www.pennadautore.it/premio.htm> dal nostro sito, o chiedere di riceverlo per posta inviando la richiesta all’A.L.I. Penna d’Autore – Casella Postale 2242 – 10151 Torino. INFO: premio@pennadautore.it <mailto:premio@pennadautore.it>  – Tel.: 349 0934037.

——————-
Nicola Maglione
presidente A.L.I. Penna d’Autore
http://www.pennadautore.it <http://www.pennadautore.it>

Premio giornalistico

TORNA IL PREMIO GIORNALISTICO «WRITE-AIDS»  2010  con il patrocinio di  RAI  Segretariato Sociale

Premiazioni il 1° Dicembre 2010 Giornata Mondiale contro l’Aids  con la proiezione del film documentario:

+ o –  il sesso confuso. Racconti di mondi nell’era dell’aids.

Approfondimenti su www.ausl.fe.it

Ferrara, 11.10. 2010. + o – il sesso confuso. Racconti di mondi nell’era Aids * è il film documentario di Andrea Adriatico e Giulio Maria Corbelli (www.piuomeno.eu), che, parlando di storie legate alla pandemia più spaventosa del nostro tempo, l’aids, di racconti esistenziali che s’intrecciano con la storia di un’epoca e della confusione che ha generato sulla sessualità, accompagnerà, la mattina del 1° Dicembre 2010 al Multisala Apollo di Piazza Carbone 35 a Ferrara, il momento clou della seconda edizione del premio WRITE AIDS  promosso dalla Commissione Interaziendale AIDS di AUSL e Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Anna con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Ferrara.

PERCHE’ WRITE AIDS? Da alcuni anni si ha la sensazione che sia calato il silenzio sul problema forse perché non riguarda più cittadini considerati di “serie b” -come i tossicodipendenti- ma cittadini che s’infettano con rapporti sessuali. Questo, nonostante il virus dell’Hiv sia in crescita, soprattutto in Asia centrale e nell’Europa orientale con una situazione preoccupante in Russia e Ucraina dove l’epidemia si diffonde con particolare gravità.

Nel mondo sono 33,4 milioni le persone affette da Hiv con una quota del 67% contagiata nell’Africa sub sahariana e 2,1 milioni di bambini che vivono con l’hiv (2008). In Italia sono stimati 170-180mila sieropositivi, 22 mila malati di AIDS, con un 25% di sieropositivi che non sanno di essere infetti. Fonte: Aids Epidemic aggiornamento 2009, UnAids-OMS; Centro op. AIDS-ISS Istituto Superiore Sanità).

L’attenzione dei media e della società è, quindi, bassa: siamo di fronte ad un fenomeno per cui i più giovani non sanno di cosa si stia parlando e gli altri pensano che il virus dell’Hiv sia scomparso o guaribile, dimenticando che non esiste ancora un vaccino. La realtà, infatti, è molto diversa perché non esiste ancora un vaccino sicuro contro l’AIDS, nonostante la ricerca proceda con intense sperimentazioni e le terapie prolunghino la vita dei soggetti sieropositivi che, in ogni caso, non guariscono e sta di fatto che il potenziale di diffusione aumenta per questo immotivato “cessato allarme”.

Il PREMIO «WRITE-AIDS», patrocinato dal Segretariato Sociale RAI, è articolato in 3 SEZIONI: GIORNALISMO;  VIDEO – SPOT AUDIOVISIVI – AUDIO PRODUZIONI;   ARTE GRAFICA e FOTOGRAFIA.

WRITE AIDS si rivolge alle persone di qualsiasi età. Chiunque, manifestando la sua sensibilità, può partecipare scrivendo un articolo, realizzando un’inchiesta, un racconto, una testimonianza; può produrre disegni, fumetti, foto o altre forme artistiche a propria discrezione (canzoni, poesie, opere d’arte, ecc…) filmati con qualsiasi strumento digitale dalla telecamera al telefonino.

Gli interventi di GIORNALISMO dovranno avere testi con una lunghezza massima di 9.000 battute spazi compresi. Gli AUDIOVISIVI- VIDEOSPOT- AUDIO documentazioni, invece, avranno una durata massima 10 minuti. Gli Audio e/o Spot video-tv al massimo 1 minuto;  le Produzioni musicali la durata massima di 3 minuti. Infine, per la sezione ARTE – GRAFICA – FOTOGRAFIA, si può presentare una sola opera.

IL TEMA dell’Edizione 2010 è  “L’HIV-AIDS nella relazione tra le persone”.

Lo svolgimento è libero: riflessioni e commenti sulla prevenzione; la storia della diffusione dell’Hiv; luoghi comuni, pregiudizi, -vissuti o immaginati-; iniziative di sostegno, assistenza e cura; idee per campagne di sensibilizzazione.

Potrà avere forma d’intervista, testimonianza di vite vissute, approfondimenti sui cambiamenti che l’infezione ha determinato nei comportamenti sociali e personali.

Il concorso è rivolto a tutti, la partecipazione è gratuita. Ogni concorrente potrà partecipare con una sola opera. Si richiede materiale inedito in lingua italiana, mai premiato né presentato ad altri concorsi o già pubblicato.

La scadenza per la presentazione dei lavori è fissata alle ore 12.00 del Martedì 23 Novembre 2010. Il materiale può pervenire a mezzo raccomandata a: Azienda USL Ferrara – Direzione Ser.T. Via Francesco del Cossa, 18 – 44121 Ferrara (0532 233711 – 0532 233713 Fax 0532 200092, oppure a mano, all’indirizzo indicato, dal Lunedì al Venerdì dalle 10 alle 12. E’ possibile la consegna via posta elettronica: sert.direzione@ausl.fe.it

LA GIURIA

Il premio sarà assegnato da una giuria composta di giornalisti di quotidiani, periodici, delle televisioni, radio, agenzie di stampa, new media, uffici stampa e da un rappresentante del comitato scientifico della Commissione Interaziendale AIDS.

I PREMI

Una sola opera per ogni sezione risulterà vincitrice e sarà premiata con cinquecento euro. Tra i vincitori delle 3 sezioni sarà scelto il primo classificato assoluto con un ulteriore premio sempre di cinquecento euro.

FILM E PREMIAZIONE IL 1° DICEMBRE 2010 Giornata Mondiale contro l’Aids

Premiazioni il 1° Dicembre 2010 al Multisala Apollo di Piazza Carbone 35 a Ferrara con autorità locali, insegnati e studenti delle scuole medie superiori della provincia di Ferrara durante una conferenza aperta al pubblico, con stampa locale e nazionale, giuria del Premio e autori del film + o – il sesso confuso. Racconti di mondi nell’era Aids *, per riflettere e scambiare informazioni con persone a vario titolo coinvolte sul tema HIV/AIDS, presentando dati, novità in campo medico e scientifico, fare il punto sulla ricerca, le terapie ed i comportamenti corretti.

Al termine, la giuria del premio presenterà le sue riflessioni ed i premiati del concorso.

Regione Emilia Romagna, Università degli Studi, Comune e Provincia di Ferrara, hanno assicurato patrocinio e collaborazione, mentre aderiscono al progetto CSV-Centro Servizio Volontariato, AVIS e Promeco.

* Premio internazionale Emilio Lopez sezione “Panorama italiano” al 4° Festival del documentario d’Abruzzo  Pescara, 21-25 giugno 2010. Assegnato dalla giuria popolare che ha assistito ai film in sala.  Dal commento di uno spettatore in una scheda per la votazione: “sorprendenti le vite degli altri, la capacità di reagire con forza alle condizioni di vita che cambiano e la difficoltà di comunicazione”.

*  Premio miglior documentario al  24° Festival Mix Milano, 22-29 giugno 2010. Votato dalla giuria composta da Gaspare Baglio – speaker  radiofonico e redattore, Mauro Sala – Camera Distribuzioni Internazionali, Alessandro Valenti, architetto, Anita Sonego , Presidente Libera Università delle Donne, “per la forza delle testimonianze e la lucidità dello sguardo” .

Scarica il bando in PDF

Concorsi letterari

Il Laboratorio di Ricerca Culturale di Pieve di Cento (Bo)

con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento (Fe)

l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pieve di Cento

e col patrocinio del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia

e dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

organizzano la XIII edizione del Premio Letterario Nazionale

Le Quattro porte – Memorial Romano Gamberini 2010
Laboratorio di Ricerca Culturale di Pieve di Cento Si tratta del principale concorso letterario per scrittori emergenti, e non solo, come dimostrato dall’alto numero dei concorrenti (quest’anno sono stati 1384) e dalla notevole qualità delle opere presentate.

Il concorso letterario “Le Quattro Porte” si articola in 3 sezioni:

  • Poesia (845 concorrenti con 2940 liriche – 15 vincitori)
  • Narrativa (605 concorrenti – 10 vincitori)
  • Haiku (102 concorrenti con 287 composizioni – 5 vincitori)

Da diversi anni il concorso “Le quattro porte” è aperto, con il patrocinio del Ministero della Giustizia, ai detenuti (per l’edizione 2010 ammontano a 102), alcuni dei quali hanno presentato opere di valore.

Davide RondoniLa Premiazione ufficiale si svolgerà domenica 26 settembre 2010 presso il Teatro Comunale “Alice Zeppilli” di Pieve di Cento, in Piazza Andrea Costa, alle 15:45

Alle Cerimonia sarà presente il poeta Davide Rondoni, al quale sarà conferito il premio speciale alla carriera “Città di Pieve di Cento” che da otto anni viene assegnato a illustri personalità della letteratura contemporanea.

Durante la cerimonia verrano lette da esperti attori tutte le poesie vincitrici.

Ulteriori informazioni su questo evento…