Deportazioni

È evidente che non è vero che il lasciapassare serve a persuadere i cittadini a vaccinarsi, bensì che il vaccino è propedeutico e funzionale al green pass, lo strumento che  è stato scelto per procedere a una identificazione e rintracciabilità rapida e semplificata dei potenziali rischi sociali incarnati da disobbedienti, disertori, oppositori, allo scopo di limitarne movimenti, attività, aggregazioni, per poterne più facilmente censurare la libera espressione, in attesa di estenderne l’uso per creare una frattura incolmabile tra cittadini di serie A e di serie B, da escludere dall’accesso a lavoro, assistenza pubblica, istruzione, in qualità di immeritevoli.

E qui viene buona la seconda risposta al quesito di sempre, come fu possibile che accadesse?

Come succede adesso. Con la correità di una maggioranza che aspira a sentirsi superiore, grazie all’obbedienza, e che spera così di ricavarne dei benefici. Con il sostegno di una stampa assoggettata e correa, con l’appoggio di una scienza implicata nell’affarismo industriale, con la insensata sicurezza di chi crede che sia impossibile che misure temporanee dettate da una emergenza consolidino una eccezionalità illegittima, permanente e incontrastabile. E con l’instaurarsi di un regime che applica su scala i modi dei totalitarismi: imperialismo interno, sfruttamento del lavoro,  censura, emarginazione degli improduttivi parassitari preparatoria di qualche soluzione finale, controllo e sorveglianza in ogni contesto della vita individuale e collettiva, esaltazione delle gerarchie “ecclesiastiche”, religiose e scientifiche, ricorso all’intimidazione e al ricatto favoriti dalla paura dell’autorità coma dalla riproposizione della figura di nemici interni ed esterni. Ed anche con la negazione legalizzata della storia e della sua verità, che aiuta a accreditare l’impossibilità che l’infamia si ripeta e che sconfessa che gli italianibravagente ne siano complici, come invece sono stati nel passato, fingendo che non sia fisiologico che dalla discriminazione, anche grazie a correità e delazioni, si passi alla persecuzione.

4 pensieri su “Deportazioni

  1. Il primo e più evidente effetto della crisi pandemica è stata l’accelerazione di alcune tendenze e dinamiche in atto in “Occidente” già da alcuni decenni. L’evoluzione della società occidentale verso una forma di “capitalismo della sorveglianza” o di “totalitarismo liberale” è stata “fraintesa” dai teorici del “grande risveglio” come una forma di “cinesizzazione della società”. Ad onor del vero, il suo più immediato antecedente storico lo si può facilmente trovare nel Patriot Act dell’amministrazione Bush Jr., che diede campo libero all’NSA per spiare gli stessi cittadini statunitensi. Sistemi di controllo e di monitorizzazione della popolazione, inoltre, erano presenti ben prima della crisi pandemica attraverso le piattaforme sociali e di ricerca della rete.
    https://byebyeunclesam.wordpress.com/2021/11/01/cinesizzazione-della-societa-o-totalitarismo-liberale/

    "Mi piace"

  2. Ipotesi di uno slittamento dello stato di emergenza al 31 marzo 2022? Pier Paolo Sileri, sottosegretario alla Salute, nel corso della trasmissione Quarta Repubblica ha detto che tre mesi di proroga sono “ragionevoli. Parlo da medico, non da politico”. E ancora: “Dobbiamo procedere con le terze dosi. Una volta raggiunto il 90 per cento delle persone vaccinate, conteniamo l’avanzata del virus ma dobbiamo completare l’opera, cercando bene le varianti. Abbiamo già fatto tanta strada negli ultimi sei mesi”.
    http://www.opinione.it/politica/2021/11/02/mimmo-fornari_stato-emergenza-proroga-31-marzo-2022/

    "Mi piace"

  3. Ancora più sconcertante è la pseudo alternativa lasciata ai dissidenti contrari ai farmaci anti Covid-19, ossia quella di sottoporsi all’esame di sempre più introvabili tamponi a causa dell’esponenziale aumento della richiesta, ogni 48 ore, per poter ricevere un provvisorio Green pass, affinché possano svolgere le proprie attività e soprattutto per poter lavorare.

    La situazione è talmente surreale che mi sembra manifestare tutto il suo recondito intento, il quale non consiste nell’inocularsi un farmaco per ottenere un Green pass, ma al contrario sembra che l’imposizione dell’inoculazione di questi farmaci sia uno strumento per avere un lasciapassare e uno strumento di controllo individuale. Comunque, in nessun caso è possibile non constatare che la continua sicurezza sanitaria e la reiterata emergenza relativa non sono più fenomeni transitori, ma sono diventati la nuova forma di governabilità, trasformando progressivamente e in modo reticente i paradigmi della politica in generale e del Governo in particolare.

    Non credete che questa metamorfosi corrente della politica italiana stia svuotando il Parlamento dei suoi poteri costituzionali, riducendolo ad un mero organo burocratico, limitato nella sua inerzia alla semplice approvazione (sempre in virtù della sedicente emergenza per la tutela della bio-sicurezza) di decreti emanati da tecnocrati, i quali più che rappresentare gli interessi della collettività sembrano rispondere a quelli di organizzazioni e poteri che sono alieni tanto al Parlamento italiano quanto alla sovranità popolare, che lo stesso non riesce più a rappresentare?

    “O pessimum periclum, quod opertum latet!” (Publio Siro).

    http://www.opinione.it/politica/2021/11/02/fabrizio-valerio-bonanni-saraceno_stato-di-diritto-emergenza-covid-democrazia-costituzione-stato-controllo/

    "Mi piace"

  4. «Se fossimo davvero in una dittatura, non potreste neanche protestare», dicevano sornioni quelli favorevoli al lasciapassare governativo. A Trieste il neoeletto sindaco di centrodestra e il questore vietano le manifestazioni in piazza (almeno) fino al 31 dicembre.

    Nel mentre il Governo pensa di estendere lo stato di emergenza anche nel 2022, trasformandolo di fatto in uno stato di eccezione (permanente).

    Siamo passati dal vincolo esterno (NATO, UE ed Eurozona), al vincolo interno (il lasciapassare governativo, come nel 1938).

    Non è una dittatura, ma la deriva autoritaria e antidemocratica del Governo Draghi dovrebbe mettere in allarme tutti.
    Iscriviti al nostro canale Telegram RI

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.