Copiare gli americani

Siamo bravissimi a copiare gli americani nelle cose peggiori, ma ,a volte, fanno anche qualcosa di buono:

“La scorsa notte i cittadini della Pennsylvania  hanno votato per porre fine al blocco, riavviare la nostra economia, riaprire le nostre scuole e fermare la dittatura del governatore Tom Wolf”, con questo comunicato è stata annunciata la vittoria nel referendum per bloccare i poteri di emergenza del governatore ” e dunque arrivare all’abolizione di misure di confinamento che sono state piuttosto severe, vista l’appartenenza di Wolf all’entourage  bideniano. Molto si potrebbe dire di questo democratico che è stato segretario alle entrate della Pennsylvania e contemporaneamente dirigente dell’azienda di famiglia, che ha ha eliminato la tassa sul valore dei beni delle aziende (la sua compresa), che è un fan delle sanzioni economiche contro gli stati che non ubbidiscono agli ordini di Washington, ma ciò che ha indignato è stata la folle e grottesca gestione dell’emergenza che peraltro ha causato molti più problemi che in altri stati dove le misure sono state molto più limitate.

Per esempio a lui si è dovuta ciò che viene ritenuto un eccesso di autorità nel controllare e chiudere le attività economiche o le scuole e a imporre mascherine ovunque e sempre, ma soprattutto è stato lui a concentrare gli anziani con tampone positivo  in cliniche ed Rsa così da provocare una rapida diffusione dei contagi e fare della Pennsylvania uno degli stati più colpiti dalla pandemia. Un grossolano errore fatto anche in altre aree del Nord America dove il 60 per cento delle vittime attribuite al covid si concentra appunto tra case di riposo ed Rsa

Ha potuto farlo perché fino ad ora il governatore aveva la facoltà di dichiarare l’emergenza per 90 giorni e prolungarla poi indefinitamente, mente occorreva una maggioranza dei due terzi dell’assemblea legislativa  per poter revocare tale misura. Ora dopo il referendum, la massima durata dell’emergenza è di 21 giorni ed essa può essere revocata a maggioranza semplice dal parlamento locale. Non bisogna sottovalutare quanto accaduto, come se i trattasse di un incidente anche se comunque porta a 25, cioè esattamente alla meta,  gli stati Usa che si avviano a liberarsi delle misure di emergenza: il governatore Tom Wolf ha infatti concordato tutte le sue mosse pandemiche, per così dire, con Rachel Levine, ossia con la segretaria alla sanità dello stato, abbastanza nota in Usa per altro cioè per essere uno dei pochissimi funzionari pubblici  di altro livello ad  essersi dichiarata transgender. Il fatto è però che la Levine a gennaio è stata nominata da Biden assistente segretario per la salute degli Stati Uniti e dunque la sconfessione tramite referendum di Wolf, ma indirettamente anche della Levine che è stata la sua suggeritrice  per un anno intero, costituisce un duro colpo per tutta l’amministrazione di Washington che ha scelto lo stato di eccezione come sua cifra distintiva.

Ad ogni modo gli elettori della Pennsylvania sono diventati i primi della nazione a imporre restrizioni all’autorità di un governatore in merito alle dichiarazioni di emergenza ed è fin troppo chiaro che questo sarà un esempio che verrà seguito anche altrove per impedire che li governi  per un’emergenza fine a se stessa e con misure incongrue, di cui nessuno ha dimostrato la minima efficacia. Anche da noi la prima richiesta di un fronte del dissenso dovrebbe prevedere una forte limitazione dei poteri emergenziali. Vabbè detto tanto per parlare nel deserto.

riportato integralmente da https://ilsimplicissimus2.com/2021/05/21/pennsylvania-un-referendum-sconfigge-lemergenza-covid-meno-confinamenti-e-mascherine/

Un pensiero su “Copiare gli americani

  1. Pazienza tanto ormai l’Europa è il continente perduto, non riesce più ad esprimere alcuna vitalità né politica, né economica, è un lazzaretto dove si consuma una speranza prima malintesa e poi tradita, dove milioni di persone si sono rivelate così atarassiche da lasciarsi prendere per il naso da una tragica farsa, costata molti morti e non certo per una sindrome influenzale battezzata Covid, ma per la mancanza di prospettive e di orizzonti che non ha consentito né la comprensione, né la ribellione.
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/05/23/il-passaporto-vaccinale-del-lager-europa

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.