La leadership dell’obbedienza

Il Covid possiede davvero una energia  sovrannaturale se ha permesso, autorizzato e legittimato tutto quello che prima non era possibile e sopportabile: costruzione di una gerarchia di diritti in modo che quello alla salute potesse cancellare gli altri, concessione di poteri e competenze eccezionali a organismi “privatistici” in sostituzione del sistema parlamentare e della rappresentanza, ricorso a legislazione speciale, censura sulle informazioni, repressione di scioperi e manifestazioni che esigevano il rispetto di standard minimi di scurezza, sanzioni contro medici che non intendevano adeguarsi alla vulgata del terrore, assimilando a inadempienza o reato la volontà di rispettare il giuramento di Ippocrate, curando i pazienti secondo protocolli autonomi.

Quello che prima era improbabile è diventato inevitabile e chi osa sospettare la non casualità delle risposte che sono state messe in atto a contrasto dell’epidemia è soggetto ad anatema, vuoi per l’esigenza di far dimenticare il passato che ci ha portato fin qui, vuoi per nascondere le malefatte recenti: a marzo dell’anno scorso si è preventivata la realizzazione tempestiva di oltre 4mila posti aggiuntivi in terapia intensiva ma a fine anno per ammissione delle stesso Arcuri prima della detronizzazione ne erano stati attivati sull’intero territorio nazionale meno di un terzo, grazie al concorso di colpe di esecutivo e regioni, vuoi per ridare sempre rinnovato vigore alla obbligatorietà del ricorso al vaccino come unica soluzione, combinata comunque con il prolungamento della vigenza di restrizioni e imposizioni: mascherine, lockdown, distanziamento, sicchè la fine dell’emergenza è diventata solo un comma del Milleproroghe cui guardare come a una illusoria fata morgana.  

estratto da https://ilsimplicissimus2.com/2021/03/09/la-leadership-dellobbedienza/

10 pensieri su “La leadership dell’obbedienza

  1. "Mi piace"

  2. Prima o poi doveva accadere che ci si trovasse di fronte a una cifra tonda che assolve il potere e ne aumenta la presa. Ma anche fa crescere la rabbia di fronte a una palese menzogna: quei 100 mila morti di Covid proclamati in questi giorni che sono poi in gran parte morti con gravi patologie che sono risultati positivi a tamponi che persino l’Oms ha screditato con la scomparsa virtuale di tutte le altre patologie dell’apparato respiratorio, influenza compresa. Certo una strage c’è stata, ma ad averla compiuta non è stato un virus, bensì un sistema sanitario derubato anno per anno delle sue risorse, è stata la malasanità cresciuta come loglio attorno a questo declino; è stata la volontà di puntare esclusivamente sulle letali ospedalizzazioni e su un vaccino mai prima realizzato con un virus a Rna, escludendo qualsiasi cura per proteggere i guadagni di Big Pharma; sono state le terapie sbagliate, gli errori clamorosi come l’abbandono delle Rsa a se stesse e infine la caduta di assistenza per tutte le altre malattie, anche le più gravi.
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/03/10/dove-volano-gli-avvoltoi-2/

    "Mi piace"

  3. "Mi piace"

  4. Ma è evidente che covid o non covid, il potere non vuole mollare l’osso che è riuscito ad azzannare con la narrazione pandemica e si inventa ogni cosa pur di continuare con le restrizioni di libertà e l’aumento del controllo dei cittadini.

    Per questo solo una decisa reazione contro questi sistemi di rottamazione delle libertà costituzionali può evitare il peggio ossia la rovina di interi ceti, la povertà di massa e la prigionia programmata. L’acquiescenza delle persone non facilita affatto la liberazione dal problema, ma anzi induce il potere ad alzare sempre di più la posta e a mantenere le restrizioni e il controllo, anche al di là dei pretesti pandemici che sono stati la base per il grande sconquasso civile o reset secondo la dizione davosiana. .
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/03/12/confinati-a-tempo-indeterminato/

    "Mi piace"

  5. "Mi piace"

  6. E’ esattamente la fase descritta nella tabella di marcia uscita dal Canada:

    blocco secondario completo e totale (molto più rigoroso delle restrizioni della prima e della seconda fase di rotazione). Previsto entro la fine di dicembre 2020 / inizio gennaio 2021
    (un lieve ritardo sulla tabella dovuto all’incapacità i Von derLeyen di fornire tutti i vaccini) Il blocco completo e totale deve preparare …
    la riforma e l’espansione del programma di disoccupazione saranno trasferite al programma di reddito di base universale. Previsto entro il primo trimestre del 2021.

    L’articolo Lo scopo: colpo di grazia all’economia – secondo il programma proviene da Blondet & Friends.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.