MES e Recovery

Ma non siete stufi di trovarvi nel piatto, senza lenticchie, tutta questa aria fritta, o meglio fried air, confezionata da chi manda i figli nei college, si cura nelle cliniche, accumula incarichi e prebende in libero regime di conflitto d’interesse, delocalizza ( i 475 miliardi che imprenditori italiani hanno speso all’estero per impiantare linee produttive se fossero stati investiti nel paese avrebbero generato 2,6 milioni di posti di lavoro), rinomina i crimini chiamandoli transizione ecologica e rivoluzione Hi Tech, con la lingua dell’impero o con il gergo dei fantocci bocconiani, per abbellire sopraffazione e sfruttamento, quelli che hanno voluto la scuola come anticamera della servitù specialistica, e convertito la servitù già brutta in schiavitù?

4 pensieri su “MES e Recovery

  1. Chi è da anni o decenni totalmente estraneo al mondo della tv, delle radio e quindi delle mode, ha l’impressione di vedere un mostro. Ma non lo vede soltanto tra gli uomini al potere, bensì nel gregge dei consumatori. Gregge che i consumatori opportunisti al “potere” devono soddisfare, per evitare che le loro carriere politiche siano troncate. In tempo di totalitarismo democratico, al potere ci sono soltanto consumatori opportunisti.
    STEFANO D’ANDREA (Presidente del FSI-Riconquistare l’Italia)

    "Mi piace"

  2. Esattamente come dieci anni fa arriva la Troika ed esattamente come allora la finanza internazionale al potere e “al riparo dal processo elettorale” è acclamata da tutti: destra, sinistra, sindacati, associazioni datoriali.
    Sembra che nessuno ricordi come andò a finire allora, quindi non vi spoilero nulla.
    Godetevi questo momento mettetendovi comodi sul divano. Anche perché presto vi verrà pignorato.
    P.S. Disprezzo tutte le forze politiche presenti in Parlamento, ma continuerò a preferire una democrazia, per quanto malata e fragile, alla dittatura delle banche.
    Nel primo caso le responsabilità della distruzione dello Stato sono direttamente imputabili a soggetti politici, nel secondo la politica che sostiene austerità e privatizzazioni se ne lava le mani lasciando fare ai tecnici.
    Gianluca Baldini FSI

    "Mi piace"

  3. Il 92 fu del resto un anno cruciale per la creazione di quel mondo orribile in cui viviamo, quello in cui si dissolse ufficialmente l’Unione sovietica, quello della crisi monetaria del serpentone europeo provocata da Soros che convolse lira e sterlina, quello dell’inizio di Mani pulite. E Draghi ebbe una parte di primo piano, ancorché allora in posizione defilata dal punto di vista della presenza pubblica: quest’uomo sembra avere un destino da alfa ed omega, basti pensare che si laureò con Federico Caffè con una tesi nella quale sosteneva .non sussistessero le condizioni per un progetto di una moneta unica europea mentre e poi ha finito per gestire quella stessa assurda moneta e salvarla.
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/02/03/litalia-del-nuovo-principe/

    "Mi piace"

  4. Draghi, come tutti i tecnocrati, esercita la sua competenza non per affermare idee proprie ma per realizzare gli obiettivi che di volta in volta gli vengono indicati. Detto in altro modo: obbedisce agli ordini.
    Ha obbedito nel 2011, quando concorse a rovesciare il legittimo governo Berlusconi lasciando che la mannaia dello spread strangolasse il Debito pubblico italiano, salvo intervenire l’anno successivo con il what ever it takes che rimise in riga i mercati, ma guarda caso solo dopo che Monti (altro fedele esecutore) aveva realizzato gran parte del lavoro per il quale era stato insediato.
    Ha obbedito nel 2015, quando la BCE fu determinante nel punire la riottosa Grecia, precipitata in una tragedia sociale della quale i responsabili saranno chiamati a rispondere, purtroppo, solo davanti al Tribunale della Storia, e non davanti a un Tribunale internazionale.
    https://mauropoggi.wordpress.com/2021/02/03/il-drago-che-verra/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.