Pastorale americana

Peccato scriva così male, perché dice cose giuste e condivisibili anche per l’Italia:

come se la miseria, leggi elettorali macchinose e lesive dei diritti di espressione e della volontà popolare, insieme a sfiducia, frustrazione, emarginazione fossero gli ingredienti della partecipazione, là come qui ai margini del declino della potenza imperiale

3 pensieri su “Pastorale americana

  1. È più facile controllare le persone quando hanno paura e sono povere. Se l’obiettivo è la trasformazione sociale, che è il termine utilizzato da Biden e Harris, allora ha un senso che più ci sono persone povere e disperate, meglio è. Che ne dici di un assegno di 600 dollari dal governo, e in cambio noi ci prendiamo la tua attività e il tuo diritto di lavorare, senza alcuna autorità legislativa o giudiziaria? E basta con le domande sul motivo per cui centinaia di pazienti anziani affetti da COVID sono stati sbattuti di nuovo nelle case di cura su ordine del governatore di New York, Andrew Cuomo.

    Essere trattati come animali da autocrati dittatoriali e burocrati, senza possibilità di appello, è una normale condizione di vita nella maggior parte del mondo. Ma non in America. Non fino a che le élite politiche, industriali, culturali ed accademiche della più ricca e potente nazione della terra non hanno deciso che non erano ricche e potenti a sufficienza, rompendo il patto non scritto con il resto della società, nella speranza di diventare ancora più ricche e potenti.
    http://vocidallestero.blogspot.com/2021/01/lelite-americana-dichiara-la-sua.html

    "Mi piace"

  2. Il caso di Trump è semplicemente emblematico: se un politico, miliardario, e presidente ancora in carica della nazione più potente del mondo, può essere silenziato sui social media, qualcuno delle frotte di amanti della libertà che ora si fregano le mani capisce che chiunque può essere messo a tacere in ogni momento, con qualunque pretesto?
    E, sì, certo che se postate gattini, applausi servili, opinioni della Gruber e inni al libero mercato non avete niente da temere.
    Perché non avete niente da dire.
    Andrea Zhock
    https://www.ariannaeditrice.it/articoli/l-elefante-nella-stanza

    "Mi piace"

  3. Oggi col 36 per cento delle risorse i miliardari americani ora hanno un potere di veto assoluto contro qualsiasi candidato alle primarie presidenziali di entrambe le parti, come sa bene Bernie Sanders sbattuto fuori a suon di dollari dalla corsa. E un candidato che non è sostenuto almeno da parte di questa oligarchia del denaro o che peggio ancora si opponga ai super ricchi e alle basi ideologico – sociali che hanno permesso queste gigantesche disuguaglianze, non ha praticamente alcuna possibilità di vincere nessuna elezione al governo federale
    https://ilsimplicissimus2.com/2021/01/11/oligarchia-anno-primo-il-denaro-come-verbo/

    "Mi piace"

Rispondi a redattorecapo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.