Il cantiere della cultura

Three True Stories / Zanele Muholi, Ahlam Shibli, Mitra Tabrizian

immagine mostra

Mitra Tabrizian, Untitled, 2009, courtesy l’artista

Sarà inaugurata sabato 20 aprile 2013 alle 18.30, nelle sale espositive dell’ex ospedale Sant’Agostino di Modena, Three True Stories, mostra dedicata a tre artiste di fama internazionale che attraverso il video e la fotografia indagano temi di forte impegno civile: Zanele Muholi (Sudafrica), Ahlam Shibli (Palestina) e Mitra Tabrizian (Iran/Inghilterra).

Il percorso si articola in tre narrazioni parallele che, partendo da questioni specifiche legate ai contesti d’origine delle artiste, affrontano temi universali come l’identità di genere, il diritto all’esistenza, l’esperienza dello sradicamento. Tre storie vere, che appartengono al nostro tempo, talvolta crude e dolorose, sulle quali tuttavia non è possibile chiudere gli occhi.

L’esposizione, allestita in concomitanza con Il cantiere della cultura, mostra dedicata al progetto di riqualificazione del complesso Sant’Agostino, rimarrà aperta fino al 23 giugno 2013.

Sede Didattica
OPEN DAY @ SEDE DIDATTICA

Una giornata per scoprire il master sull’immagine contemporanea e tutte le iniziative di formazione di Fondazione Fotografia Modena.
> sabato 20 aprile, sede didattica di Via Giardini

Il progetto del nuovo Sant'Agostino
IL CANTIERE DELLA CULTURA

Una mostra dedicata al grande progetto di riqualificazione dell’ex ospedale Sant’Agostino, firmato da Gae Aulenti.
> inaugurazione sabato 20 aprile, ex Ospedale Sant’Agostino

un'immagine di Vincenzo Castella
WORKSHOP CON VINCENZO CASTELLA

Due giorni di immersione nella fotografia di paesaggio con uno dei grandi autori italiani.
> sabato 13 e domenica 14 aprile, sede didattica di Via Giardini

Quale valutazione per quale scuola?

Quando:
20.04.2013 09.00 h – 14.00 h
Dove:
ITS Bachelet – Ferrara
Via Azzo Novello, 22
Categoria:
Convegno

Descrizione

La valutazione degli apprendimenti non è uno strumento neutro o acritico: ogni valutazione presuppone un modello di scuola, e orienta la scuola verso quel modello. Riflettiamo insieme, da lavoratori della scuola, sul significato e sugli sviluppi futuri della valutazione del sistema scolastico in Italia.

Programma della giornata di studi:

  • Girolamo De Michele (La scuola è di tutti) – Meritocrazia e valutazione: una scuola per la società del controllo?
  • Mauro Presini (CIP Ferrara), Maria Maletta (La scuola è di tutti) – Valutazione e handicap
  • Stefania Romani: La valutazione degli apprendimenti nella secondaria di primo grado
  • Gianluca Gabrielli (CESP Bologna) – La valutazione degli apprendimenti nella scuola primaria
  • Carlo Salmaso (CESP Padova) – La valutazione degli apprendimenti in matematica
  • Antonio Ferrucci (USB) – Il Regolamento del sistema nazionale di valutazione delle scuole pubbliche
  • Unione degli Studenti – Dalla parte degli studenti: quale valutazione?

Iscrizioni:

La domanda d’iscrizione può essere inviata via mail a: scuoladitutti@tiscali.it, o presentata direttamente il 20 aprile 2013 alla segreteria del convegno. L’iscrizione è gratuita.

A tutti i partecipanti sarà fornita su richiesta copia della raccolta degli interventi al convegno.
Il convegno è rivolto al personale docente, dirigente e ATA di tutti gli ordini di scuole.
L’attività è riconosciuta come formazione in quanto organizzata dal Cesp, Centro Studi per la Scuola Pubblica.
A tutti/e i/le partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione

IL CESP è Ente Accreditato/Qualificato per la formazione del personale della scuola ( Decreto Ministeriale 25/07/06 prot.869)

ESONERO DAL SERVIZIO PER IL PERSONALE ISPETTIVO, DIRIGENTE, DOCENTE E ATA con diritto alla sostituzione in base all’art.64 comma 4-5- 6- 7 CCNL2006/2009 – CIRC. MIUR PROT. 406 DEL 21/02/06)

Girolamo De Michele (La scuola è di tutti) — Meritocrazia e valutazione: una scuola per la società del controllo? http://youtu.be/oO7k1uv2dmQ
Mauro Presini (CIP Ferrara) e Maria Maletta (La scuola è di tutti) – Valutazione e handicap http://youtu.be/D-IZddYjUKEhttp://youtu.be/Yznvqg-7zMA
Stefania Romani – La valutazione degli apprendimenti nella secondaria di primo grado – http://youtu.be/adjOpQiSAeE
Gianluca Gabrielli (COBAS Bologna) – La valutazione degli apprendimenti nella scuola primaria – http://youtu.be/rzLANBOwlqY
Antonio Ferrucci (USB) e Beatrice Trentini (FLC) — Il Regolamento del sistema nazionale di valutazione delle scuole pubbliche – http://youtu.be/GekbVd5qGxEhttp://youtu.be/_5PeOUdO1Yk
Carlo Salmaso (CESP Padova) – La valutazione degli apprendimenti in matematica – http://youtu.be/clVU7Ubbvh0
Irina Aguiari (Unione degli Studenti) – Dalla parte degli studenti: quale valutazione? – http://youtu.be/b6lCLHnWACc

Immagini di città

Venerdì 19 aprile ore 17 – EUROPA, UNA VECCHIA, BUONA IDEA Percorsi Etici nel Novecento Europeo

Marco Bertozzi – WALTER BENJAMIN: IMMAGINI DI CITTÀ
Introduce Riccardo Lavezzi
La città, per Walter Benjamin, è Parigi, la capitale del XIX secolo. I luoghi della città sono “i passages di Parigi”, titolo anche della straordinaria e incompiuta opera, alla quale Benjamin lavorò per lungo tempo: un’affascinante esplorazione degli infiniti frammenti e materiali che caratterizzano la modernità. Benjamin indaga la nostra ottocentesca “preistoria”, considerando Parigi il “cuore pulsante” del mondo, di cui analizza i più diversi “dettagli”: i passages, la merce, la prostituzione, il flâneur, etc. Un universo illusorio e scintillante, alla cui decifrazione contribuiscono tanti filosofi e letterati (come Nietzsche e Poe) ma, specialmente, Baudelaire, figura centrale e illuminante dell’intero percorso di Benjamin.
A cura dell’Istituto Gramsci di Ferrara e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Incontri all'IBS.it bookshop

  • Giovedì 18 Aprile 2013 ore 18.00
    Rassegna internazionale di poesia a cura di Matteo Bianchi e Chiara De Luca
    Morten Sondergaard, Ritratto con Orfeo e Euridice, Kolibris edizioni e
    Inger Christensen, Scale d’acqua, Kolibris edizioni
    Insieme al poeta Morten Sondergaard intervengono Bruno Berni direttore della Biblioteca Nazionale di Germanistica di Roma e l’editore Chiara De Luca

    Venerdì 19 Aprile 2013 ore 17.30
    Giulietto Chiesa presenta
    Invece della catastrofe

    Sabato 20 Aprile 2013 ore 18.00
    Rossano Scanavini presenta
    I giorni della merla

    Lunedì 22 Aprile 2013 ore 17.30
    Letture sulla Resistenza a cura di Anna Quarzi, Direttrice dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara
    Evento inserito all’interno della manifestazione Festival d’aprile.

  • Ferrara – Ibs.it boohshop – Palazzo di San Crispino – Piazza Trento Trieste
  • http://www.ibs.it/libreria/ferrara/fe.html
  • Orari: vedi programma
  • Ingresso: gratuito

Collezionare libri

Giovedì 18 aprile ore 16,30 – ANATOMIE DELLA MENTE Sei conferenze di varia psicologia – Anno VI

Stefano Caracciolo – PSICOLOGIA DELLA BIBLIOTECA
Raccogliere libri, leggere libri, conservare libri nell’era digitale
“Parleransi e toccheransi e abbracceransi li omini, stanti dall’uno all’altro emisperio, e intenderansi i loro linguaggi.” Leonardo Da Vinci
Tempo, identità, privacy, economia, giochi, piacere e soprattutto letture: il web è entrato in innumerevoli aspetti della nostra vita. In particolare sta modificando il nostro rapporto con i libri. Nell’era dei testi in rete, nel mondo della lettura è in atto una ulteriore rivoluzione. Quale impatto determina tale cambiamento nei “luoghi sacri” della pagina scritta e nella psicologia dei lettori? Raccogliere, conservare libri ha una valenza particolare che può mantenere un senso e una funzione anche nell’era digitale?
Ciclo di incontri a cura di Stefano Caracciolo, Professore Ordinario di Psicologia Clinica all’Università di Ferrara

Paul Auster

Mercoledì 17 aprile ore 16,30 – LA COMPAGNIA DEL LIBRO

LUCI DELLA GRANDE MELA – New York e l’America attraverso gli occhi di Paul Auster
A cura di Alberto Amorelli e Silvia Lambertini
Letture di Elisa Orlandini e Matteo Pazzi
La Compagnia del Libro torna a occuparsi del monografico: dopo l’omaggio al grande narratore nostrano Antonio Tabucchi del mese scorso, Alberto Amorelli e Silvia Lambertini spostano il loro obiettivo su New York e su uno dei suoi più illustri “figli”, lo scrittore contemporaneo Paul Auster, famoso anche per le sceneggiature di film come “Smoke, Blue in the Face” e “Lulu on the Bridge”. In esame la sua produzione dedicata alla Grande Mela, dalla “Trilogia di New York” a “Le Follie di Brooklyn”, si potrà ammirare la chiara e intrigante prosa di Auster nel raccontare la città dal suo cuore e le anime che la abitano.
In collaborazione con Associazione Culturale Gruppo del Tasso di Ferrara
****PILLOLE DI SCRITTURA CREATIVA*****
Nel corso del pomeriggio lo scrittore e docente di scrittura creativa Alberto Amorelli, prendendo spunto dalle opere di Paul Auster, illustrerà ai presenti alcuni suggerimenti per perfezionare le proprie tecniche narrative.

Incontro con Bruno Bozzetto

Nell’ambito del Future Film Festival di Bologna, mercoledì 17 aprile, alle 15.30, al Lumière, Bruno Bozzetto presenta “Rapsodeus”, ideale continuazione del suo Allegro, non troppo del 1976.
Sempre mercoledì 17 Aprile 2013 ore 18:00

Painted Skin: The Resurrection

di Wuershan – Cina, 2012

(130′, Digitale, Versione originale con sottotitoli in italiano)

Film presentato in collaborazione con Udine Far East Film Festival

Secondo i racconti, ci vogliono centinaia d’anni perché un demone possa assumere una forma umana. Inoltre senza un cuore umano il demone non può provare il dolore e la passione della vera esistenza. Tuttavia, una leggenda racconta che se un cuore umano è dato liberamente in offerta a un demone, questo può diventare mortale e sperimentare la vita vera. Xiaowei, uno spirito volpe millenario, è rimasto per secoli imprigionata sotto un lago ghiacciato, come punizione per aver violato le leggi del mondo dei demoni. Con la sola forza di volontà attira lo spirito uccello Que’r che la libera dal ghiaccio e la pone di fronte a una scelta: affrontare definitivamente la morte o diventare veramente umana. Xiaowei riacquista così la sua forza e giovinezza consumando il cuore di uno straniero e trasformandosi in una bellissima seduttrice. Non sa che lo straniero è il Principe del regno di Tianliang, e che la principessa Jing, la quattordicesima figlia del re della Dinastia Han, è stata promessa in sposa proprio al principe Tianliang per mantenere la pace tra i regni.

Modalità d’ingresso:
Regista

Wuershan

Nato nel 1972 a Huhehaote in Mongolia, Wuershan studia pittura all’Istituto Centrale d’Arte Cinese, prima di entrare nei corsi di regia all’Accademia Cinematografica di Pechino. Dopo la laurea, Wuershan inizia la sua carriera nella pubblicità, divenendo uno dei più famosi registi cinesi di spot televisivi. Nel 2003 dirige il suo primo lungometraggio, l’indipendente e sperimentale Soap Opera, presentato al Busan International Film Festival. Nel 2010 torna al cinema dirigendo il film The Butcher, the Chef and the Swordsman, presentato al Toronto International Film Festival dove diviene immediatamente un cult.

Cultura e potere

Martedì 16 aprile ore 17 – LIBRI IN SCENA

Alberto Castelli e Andrea Gatti – PRENDERE POSIZIONE: IL DOVERE DEL GENIO
RIFLESSIONI SU ARTE E POTERE
In occasione dello spettacolo “La torre d’avorio”, di Ronald Harwood, al Teatro Comunale di Ferrara dal 18 al 21 aprile
L’incontro è volto a definire il rapporto, da sempre controverso e problematico, fra cultura e potere, e ai modi in cui quel rapporto è andato mutando nel corso del Novecento, a partire dagli eventi descritti nell’opera di Ronald Harwood “La torre d’avorio” (1995): la denazificazione tedesca ad opera degli Stati Uniti nell’immediato dopoguerra fino ai giorni nostri.
Alberto Castelli e Andrea Gatti, dell’Università di Ferrara, si occuperanno degli aspetti più problematici della questione, cercando di definirne in particolare le implicazioni storiche e culturali, e interrogandosi più in generale sulle responsabilità individuali e sociali dell’intellettuale.
A cura di Associazione Amici della Biblioteca Ariostea in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

Ritorna Calimero

Calimero: la biografia del pulcino più famoso che ci sia!

In occasione della XV edizione del Future Film Festival,verrà ripercorsa tutta la storia di Calimero.
Il pulcino, nato come personaggio d’animazione pubblicitaria per il detersivo Ava, è diventato, nel corso degli anni, protagonista di varie serie televisive d’animazione ed è stato assunto nel linguaggio comune e dei media a simulacro per eccellenza del “diverso”.
L’incontro “Archeologia del Futuro- Calimero, tuorlo d’uomo” presenta tutta la biografia del dolce personaggio, da Carosello alla prima covata televisiva del 1963, per finire con le avventure più mature con coprotagonista l’amica Priscilla, in attesa della nuovissima serie in 3d prevista per il 2014.

Martedì 16, ore 14, cinema Lumière, sala Scorsese, nell’ambito del Future Film Festival