ARTE FIERA ART FIRST 2012

27/30 gennaio 2012 | quartiere fieristico | bologna

Arte Fiera Art First apre il calendario internazionale degli eventi dedicati al mondo dell’arte e si conferma vetrina privilegiata per l’arte moderna e contemporanea richiamando collezionisti, direttori di musei e galleristi da tutto il mondo.

Grazie alla stretta collaborazione con tutte le istituzioni culturali cittadine, offre una straordinaria opportunità per “vivere l’arte in fiera e in città”.

I visitatori di Arte Fiera potranno, presentando il biglietto della manifestazione, entrare gratuitamente in tutti i Musei Civici cittadini (MAMbo-Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi, Museo Archeologico, Museo Medievale, Collezioni Comunali d’Arte, Museo Davia Bargellini, Museo della Musica, Museo del Patrimonio Industriale e Museo del Risorgimento), oltre che in quelli di Genus Bononiae, il percorso museale della Fondazione Carisbo (Palazzo Pepoli, San Colombano, Palazzo Fava, Biblioteca di San Giorgio in Poggiale, Santa Maria della Vita).

In fiera si potrà ammirare oltre un secolo di arte, attraversando i padiglioni 21-22 e 16, con un nuovo innovativo lay-out che avvicina i capolavori riconosciuti dell’arte moderna alle opere delle nuove generazioni di artisti presentate dalle giovani gallerie.

Da venerdì a domenica incontri, presentazioni di libri e dibattiti nello spazio Art Talks Gallery 21/22, e nello spazio Art Café al Centro Servizi.

Tra gli stand il progetto curatoriale On the Spot, ideato dal curatore spagnolo Paolo Barragàn, vuole porre una domanda e lanciare una sfida: è possibile, in un giorno solo, concettualizzare, selezionare, allestire ed inaugurare una mostra nel contesto di una fiera d’arte. Per 3 giorni un diverso curatore – Laura Pan, curatrice, Olivier Kielmayer, Direttore della Kunsthalle di Winterthur e Francesca Ferrarini, art advisor e Barragan stesso – sarà incaricato di allestire una mostra istantanea con opere esposte esclusivamente in fiera.

La 7 edizione di BOLOGNA ART FIRST, progetto di Arte Fiera in collaborazione con il Comune di Bologna, trasforma la città grazie alle installazioni site specific di artisti rappresentati dalle gallerie presenti in fiera, tracciando un percorso ideale alla scoperta di 11 luoghi e palazzi storici di Bologna. A bordo del Cuore d’Oro è il titolo preso in prestito dalla curatrice Julia Draganovic dal nome dell’astronave sulla quale il protagonista del romanzo “Guida Galattica per gli Autostoppisti” viaggiava per la Galassia.
Inserito nel circuito di Bologna Art First, a Villa delle Rose si terrà lo special guest event The Eye of the Collector, opere di Video Art dalla Collezione Manuel De Santaren.

Sono oltre 100 gli eventi organizzati a Bologna e in Emilia-Romagna: mostre, film, incontri, festival di arti, performance d’artista del circuito ARTE FIERA OFF.

Dopo Bill Viola e Marina Abramovic, venerdì 27 gennaio alle ore 21 in Sala Borsa, incontro con Luigi Ontani, in un confronto a tre con Renato Barilli e Aldo Busi. L’omaggio alla carriera di Luigi Ontani avverrà attraverso immagini e video delle sue storiche performances realizzate negli anni Settanta, fino alle sue più recenti produzioni.
Al MAMbo, giovedì 26 gennaio 2012 inaugura la mostra Marcel Broodthaers. L’espace de l’écriture, a cura di Gloria Moure, la prima retrospettiva completa in Italia dedicata all’artista belga; sabato 28 gennaio alle 18.00 viene presentata Contrappunti C (2011) opera di Marco Gastini recentemente donata dall’artista al museo.
Al Museo Morandi accanto alla mostra temporanea di Hollan sarà possibile ammirare un nucleo di quattro capolavori, tre nature morte e un paesaggio, appartenenti alla collezione privata di Luciano Pavarotti.
Tra i progetti della Fondazione Carisbo, il 28 gennaio inaugura il Museo della Storia di Bologna a Palazzo Pepoli, mentre a Palazzo Fava proseguono le mostre Le collezioni dei dipinti della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Da Pasinelli a Gandolfi. Le tempere della Sampiera e Quattro dipinti emiliani della Collezione Checcoli.
Alla Fondazione del Monte una mostra antologica di Luciano Minguzzi .
La Cineteca di Bologna presenta tre importanti iniziative: la rassegna Cinevino, ospite Jonathan Nossiter regista di Mondovino; un omaggio al videopoeta Enzo Minarelli e una mostra dedicata ai ritratti d’artista di Antonio Masotti .

A Palazzo Re Enzo, Da 0 a 100 Le nuove età della vita. Arte e scienza, due occhi su noi stessi, mostra d’arte contemporanea e scienza, promossa dalla Fondazione Marino Golinelli, per capire come e perché il nostro corpo e la nostra mente nelle diverse età sono cambiati rispetto a quelli delle generazioni precedenti e come svilupparne meglio le potenzialità.
Allo Spazio Carbonesi nella cornice di Palazzo Zambeccari Twin Mind, mostra di arte contemporanea a cura di Daria Khan, che indaga sul fenomeno delle coincidenze nell’arte attraverso le opere di Julia Zastava (Russia) e Emiliano Maggi (Italia).
A Reggio Emilia alla Collezione Maramotti una selezione di oltre duecento opere dagli anni ’50 ad oggi acquisite in quarant’anni di passione collezionistica da Achille Maramotti; proseguono inoltre le mostre Fiamma pilota le ombre seguono, di Alessandro Pessoli (fino al 29 gennaio 2012) e The Poverty of Riches, di Andrea Büttner, vincitrice della terza edizione del premio Max Mara Art Prize for Women (fino al 29 aprile 2012).
ART WHITE NIGHT
Sabato 28 gennaio, una serata straordinaria grazie all’apertura gratuita fino a mezzanotte delle installazioni di Bologna Art First, dei musei cittadini, delle mostre, delle gallerie d’arte, dei negozi, a cui si aggiungono eventi, iniziative, videoproiezioni e party ovunque in città. Scegliere cosa vedere non sarà facile.
Il Dipartimento educativo del MAMbo inoltre dedica la Notte Bianca dell’Arte ai bambini: dalle ore 19 fino alle ore 23, i bambini saranno accompagnati in un percorso plurisensoriale dove immagini, musiche, cibi e letture celebreranno la notte dell’arte in un’atmosfera suggestiva e avranno l’occasione di vivere l’esperienza di una cena al Museo.

ARTE FIERA ART FIRST
Quartiere fieristico di Bologna Ingresso – Ovest Costituzione
27 al 30 gennaio 2012
da venerdì 27 a domenica 29 gennaio, dalle 11.00 alle 19.00.
lunedì 30 gennaio dalle 11.00 alle 17.00
(Preview a invito – 26 gennaio 2012 – dalle ore 12 alle 21.00)
Sito internet e social network per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di ARTE FIERA
ART FIRST
www.artefiera.bolognafiere.it

Discorso sopra lo stato presente dei costumi degli Italiani

» Venerdì 27 gennaio ore 17 ITALIANI BRAVA GENTE! RILEGGERE I CARATTERI DEGLI ITALIANI

Roberto Pazzi – GIACOMO LEOPARDI “DISCORSO SOPRA I COSTUMI DEGLI ITALIANI”
Italiani brava genteCoordina Fiorenzo Baratelli, Direttore dell’Istituto Antonio Gramsci di Ferrara
Secondo incontro con “Italiani brava gente”, il ciclo di approfondimenti che, attraverso la scelta di testi classici della nostra letteratura, cerca di delineare alcuni tratti del carattere degli italiani. Ad accompagnarci in questo percorso attraverso un tema così complesso e affascinante, sono studiosi e scrittori di sicuro rigore e qualità. Questo appuntamento sarà con Giacomo Leopardi, che nel suo saggio scritto nel 1824 (rimasto inedito e pubblicato postumo) sviluppa un’analisi spietata della pochezza, dell’ignavia e dell’arretratezza civile degli italiani. Responsabile principale di questa Italia negativa è ritenuta una mentalità fatta di modi di pensare e di vedere la vita, e di connessi comportamenti, incuranti degli interessi e dei valori comuni. Quali sono le radici storiche di questa mancata modernità civile del nostro Paese? Nella lettura e interpretazione del testo ci guida Roberto Pazzi, scrittore, poeta e saggista ben conosciuto e altrettanto stimato.
A cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia contemporanea
Con il patrocinio di Comune e Provincia di Ferrara

La memoria delle cose

Nicola VinciNicola Vinci  Napoleone, 2010
Stampa True Giclée su carta Hahnemühle Photoraph Ultra Smooth, montata su dibond  55 x 70 cm Edizione di 2 Courtesy of Artistocratic

La Memoria delle Cose
Mario Giacomelli // Roberto Toja // Alessandro Vicario // Nicola Vinci

Mostra promossa e organizzata da
Artistocratic

in collaborazione con Alinari 24 ORE e Galleria EMMEOTTO

26 gennaio – 4 febbraio 2012 | Frassinagodiciotto, Bologna

Artistocratic, la galleria on line di fotografia d’autore, è lieta di presentare “La Memoria delle Cose”. La mostra, che si colloca come evento OFF all’interno del bacino di progetti nella città di Bologna in occasione di ArteFiera 2012, racconta gli spazi, le pareti, le cose come testimoni del tempo e custodi delle atmosfere e della vita degli uomini, attraverso le opere di Mario Giacomelli, Roberto Toja, Alessandro Vicario e Nicola Vinci. Artistocratic – www.artistocratic.com – rinnova per il terzo anno il suo legame con ArteFiera e offre ancora una volta ai collezionisti e agli amanti dell’arte, l’opportunità di misurarsi anche off line con la grande fotografia contemporanea e del ‘900.

La collettiva, a cura di Manuela Valentini e realizzata in collaborazione con Alinari 24 ORE e la galleria EMMEOTTO, apre al pubblico il 26 gennaio 2012 presso lo spazio Frassinagodiciotto di Bologna.

In un mondo in cui gli spazi cambiano rapidamente e le impronte si sovrappongono con ritmo incessante, dove la ricerca della novità costante inghiottisce il passato con voracità, spetta all’arte contemporanea fermarsi per ritrovare le orme di ciò che è stato e decifrare la mappa delle forze che agiscono sulle cose.  Con “La Memoria delle Cose”, Artistocratic propone un percorso di ricerca di queste tracce, attraverso opere realizzate da una selezione di artisti che, in maniera diversa, fanno della fotografia lo strumento ideale di questo racconto.

Le opere fotografiche di Giacomelli esposte sono in gran parte inediti provenienti dall’Archivio Mario Giacomelli-Sassoferrato di cui Artistocratic è rappresentante esclusivo e sono pubblicate nel nuovo libro edito da 24 Ore Cultura “Mario Giacomelli – Sotto la pelle del reale” a cura di Katiuscia Biondi (nipote di Mario Giacomelli e direttrice dell’Archivio di Sassoferrato), Marina Itolli e Catia Zucchetti (CZ Fotografia).

Un Giacomelli inedito e visionario che, come spiega Achille Bonito Oliva nell’introduzione del libro, affronta i linguaggi dell’arte contemporanea quali la performance, la land art e l’astrattismo informale. “Sotto la pelle del reale”, aggiunge Katiuscia Biondi, “è una frase di Giacomelli che sottolinea una concezione dell’arte intrinsecamente unita alla vita, una fotografia-performance che tratta il paesaggio come un corpo umano da indagare per accedere alla dimensione più intima e non stereotipata, dove ritrovare anche se stesso”.

“Dopo Parigi e Milano, siamo felici di esporre anche a Bologna per ArteFiera una selezione di lavori, perlopiù vintage inediti, che rivelano un Giacomelli di straordinaria contemporaneità” spiega Tommaso Stefani, fondatore di Artistocratic. “Ed è per questa ragione che abbiamo voluto affiancarlo a fotografi contemporanei che, con qualche decennio di distanza, seppur con linguaggi e risultati differenti, effettuano un percorso analogo di indagine del reale”.

Nicola Vinci ‘scrive’ un racconto minimalista e metaforico in cui ambienti abbandonati, fatiscenti e silenziosi diventano simboli surreali di personaggi storici. Le opere di Alessandro Vicario trasportano lo spettatore all’interno delle stanze di uno storico palazzo del ‘500, in un immaginario viaggio nel tempo. Infine Roberto Toja, con il progetto Lasciti, compie un’indagine suggestiva sui ritratti fotografici ritrovati all’interno di luoghi dimenticati, perfetti testimoni del tempo e della vita di chi li ha abitati.Scheda Tecnica

Titolo:
La Memoria delle Cose

Sede:
Frassinagodiciotto
via Frassinago n.18/2 | 40123 Bologna

Periodo e orari:
da giovedì 26 gennaio a sabato 4 febbraio 2012
dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Ingresso:libero

Carlo Fruttero

Carlo Fruttero – 1926-2012
FrutteroAddio al maestro di ironia che raccontò i vizi degli italiani
Scrittore, ma anche giornalista e traduttore, Carlo Fruttero, è nato a Torino nel 1926. E’ morto il 15 gennaio a Castiglion della Pescaia. Gran parte della sua attività letteraria è legata al sodalizio non solo artistico con Franco Lucentini; insieme collaborarono per cinquanta anni, a cominciare dal 1961, quando dirigono la collana di fantascienza Urania. Tra i titoli della coppia F&L ricordiamo, tra gli altri, Il significato dell’esistenza, La prevalenza del cretino, L’idraulico non verrà. Alla morte di Lucentini, Fruttero smise di scrivere finché nel 2006 non pubblica Donne informate sui fatti e la riedizione di Ti trovo un po’ pallida.

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani

» 21 gennaio ore 10
Corso di scacchi – per bambini
ScacchiDi mercoledì pomeriggio, per ragazzi della scuola media e di sabato mattina, per principianti della scuola elementare, sono riprese le lezioni dei Corsi di scacchi

Sabato 21 gennaio dalle dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Biblioteca Comunale Bassani
via G. Grosoli – Piazza Emilia – Ferrara

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani
Circolo Scacchi Estense

A proposito di terremoti

http://mappecnt.rm.ingv.it/data_id/2221246460/event.html

Il prossimo appuntamento del ciclo di Lezioni al Museo "Le parole
della scienza" sarà con Enzo Boschi che parlerà de "Il rischio
sismico in Italia".

L'incontro si terrà giovedì 26 gennaio alle ore 17.00, presso la Sala
di Ulisse dell'Accademia delle Scienze di Bologna (entrata da Via
Zamboni, 33).

Ingresso libero. Per informazioni, tel. 051-2099398,
museopoggi.org@unibo.it <javascript:location.href=>

Anche quest'anno Arte Fiera, la fiera internazionale di arte
contemporanea, farà tappa al Museo di Palazzo Poggi. Dal 27 gennaio
al 26 febbraio sarà possibile assistere alla proiezione di Evolutions
(2008, S16mm film), opera cinematografica di Jani Ruscica.

 Il Museo parteciperà inoltre ad Art White Night, la notte bianca di
Arte Fiera, con un'apertura dalle ore 18 alle ore 24 (ingresso
gratuito).

Per maggiori informazioni clicca qui
<http://www.museopalazzopoggi.unibo.it/89/44/dettaglio_news/110.html>
.

 <http://www.facebook.com/museopalazzopoggi>
 <http://twitter.com/#!/MuseoPaPoggi>

MUSEO DI PALAZZO POGGI

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Museo di Palazzo Poggi

Via Zamboni 33 - I - 40126 Bologna (BO)

Tel. + 39 051 2099398 - Fax. +39 051 2099402

www.museopalazzopoggi.unibo.it

Concorso fotografico

Il Concorso fotografico online Lettori e letture intende raccogliere la personale visione delle cittadine e dei cittadini sui frequentatori ed operatori, nonché luoghi ed edifici in cui sono accolte le biblioteche.

Le fotografie permetteranno di rileggere questi luoghi ed il clima che li circonda grazie ai loro frequentatori o operatori.
L’adesione al concorso si concluderà il 29 febbraio 2011, mentre la premiazione dei vincitori avverrà nel corso di una cerimonia pubblica prevista per sabato 3 marzo 2012.

I bandi sono consultabili sul portale del Polo http://www.bibliotecheferrara.it/

Open day

Sabato 28 Gennaio dalle ore 10.00 alle ore 17.00, in occasione  dell’Open Day del Master di alta formazione sull’immagine contemporanea organizzato da Fondazione Fotografia, anche gli archivi e la biblioteca del Fotomuseo Panini  saranno aperti ed accessibili al  pubblico.


Si tratta della prima giornata di visita alle strutture didattiche e di orientamento al percorso formativo per i futuri studenti del Master e per tutti gli  interessati, nonché di un’occasione per visitare gli archivi del Fotomuseo, conservati nella stessa sede di via Giardini 160 a Modena.