Nuova stagione espositiva a Modena

CIVICO 103. Il n 2 del magazine dal 2 aprile in versione cartacea e su iPad
con un testo inedito di Gabriele Frasca

Contestualmente all’apertura della nuova stagione espositiva della Galleria Civica di Modena inaugurano il 2 aprile sia la personale di Anna Malagrida alla Palazzina dei Giardini sia l’allestimento dedicato alla collezione permanente museale con una selezione dalle Raccolte di fotografia e del disegno esposta a Palazzo Santa Margherita esce il n. 2 della rivista “civico 103” disponibile sia in versione cartacea che su iPad.

Dopo le edizioni nate in seno a Governare il Caso e alla mostra Lo spazio del sacro, questo numero sarà dedicato in particolare alla collezione permanente della Galleria e al tema del collezionare, oggetto, nelle sue possibili declinazioni passione, abitudine, mania del testo inedito “I pezzi di cui resti solo senso”, contributo d’autore di Gabriele Frasca alla rivista.
Fra i contenuti testi e immagini sulle Raccolte della Galleria e sul primo allestimento di un progetto che si propone di mostrare a rotazione le fotografie e i disegni della collezione permanente,
un testo sulla prima retrospettiva italiana dedicata all’artista catalana Anna Malagrida, approfondimenti e anticipazioni sulle iniziative in programma fino al prossimo mese di giugno, dalle visite agli atelier d’artista ai concerti, dalle lezioni alle performance letterarie e sonore, dai laboratori didattici ai nuovi esiti nel campo della ricerca e del design museale di Dab3. Dalle danze ottocentesche sotto la cupola della Palazzina alla musica elettronica di Node.
Chiude la sezione dejà vu con un report della programmazione invernale.

“civico 103” sarà on line in formato pdf sul sito della Galleria Civica di Modena e sul sito dello Studio Clp di Milano e sarà inoltre disponibile in formato digitale consultabile come applicazione per iPad, direttamente da Apple Store. Realizzata in collaborazione con Saidmade la versione compatibile con iPad richiede l’iOS 4.2 o successive ed è un’applicazione gratuita.Tags: arte iPad, Civico 103, Galleria Civia Modena, magazine arte iPad
La pubblicazione, nella sua forma cartacea, è a diffusione gratuita ed è distribuita presso le sedi espositive dell’istituto modenese, nelle biblioteche, presso gli istituti culturali cittadini, nelle librerie, e nei principali punti informativi della città.

VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA DI ANNA MALAGRIDA E
AL PRIMO ALLESTIMENTO DELLE COLLEZIONI
DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA

Venerdì 6 e
20 maggio 2011
Sabato 7 e 21 maggio
2011

Palazzina dei Giardini e Palazzo Santa Margherita
corso Canalgrande, Modena

——————————————————————————————————————-

Comunicato Stampa

La Galleria Civica di Modena organizza una serie di visite guidate gratuite alla mostra di Anna Malagrida e al primo allestimento della collezione museale, condotte dallo staff della Galleria. Le visite, aperte a chiunque voglia partecipare, senza prenotazione, partiranno sempre dalla Palazzina dei Giardini:
il venerdì alle 18,00, per concludersi  a Palazzo Santa Margherita intorno alle 19,30 dove sarà offerto ai partecipanti un aperitivo;
il sabato alle 15,30, per concludersi alle 16,30 circa a Palazzo Santa Margherita, con un piccolo rinfresco.
Gli appuntamenti sono stati fissati nelle seguenti giornate:
venerdì 6 e 20 maggio, sabato 7 e 21 maggio 2011.

ANNA MALAGRIDA
2 aprile – 19 giugno 2011
Prima retrospettiva italiana dell’artista spagnola Anna Malagrida, coprodotta con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena in collaborazione con la FUNDACIÓN MAPFRE di Madrid, a cura di Isabel Tejeda.
Protagonista della scena contemporanea spagnola, presente in numerose personali e collettive in tutta Europa e negli Stati Uniti, Anna Malagrida (Barcellona, 1970) è un’artista che si esprime attraverso la fotografia, il video e l’installazione. Per la mostra che sarà allestita alla Palazzina dei Giardini, dove presenta alcune serie di immagini fra le sue più conosciute, ha realizzato una installazione site-specific intitolata “La sala de baile” che occuperà l’intera area di ingresso della Palazzina e che riprende in chiave contemporanea l’antica destinazione della Palazzina, in origine Casino delle Feste della corte Estense. Una delle opere esposte verrà donata alla Raccolta della fotografia  della Galleria Civica.

LA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA
FOTOGRAFIE E DISEGNI DALLE RACCOLTE
2 aprile – 17 luglio 2011
Primo allestimento frutto di un
progetto a lunga scadenza per esporre con regolarità e a rotazione le fotografie e i disegni della collezione permanente aperto al pubblico fino al 17 luglio. In sala grande di Palazzo Santa Margherita una scelta di fotografie di vedute e scorci di Modena realizzate nella seconda metà del Novecento da grandi fotografi contemporanei; nelle sale superiori opere su carta di artisti modenesi il cui percorso è documentato all’interno della Raccolta del disegno, dai primi del Novecento fino ai nostri giorni con un omaggio a Lucio Riva e a Gianni Valbonesi, per l’attività artistica rigorosa e coerente che prosegue da più di mezzo secolo.

Per chi lo richieda è inoltre previsto un servizio di visite guidate per gruppi e scolaresche, su prenotazione e a pagamento.
Per informazioni www.galleriacivicadimodena.it sezione info.

Organizzazione e Produzione
Galleria Civica di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Orari di apertura delle sale
mercoledì – venerdì 10.30 – 13.00; 16.00 – 19.30
sabato domenica e festivi 10.30 – 19.30
lunedì e martedì chiuso

Visite guidate
Venerdì 6 e 20 maggio 2011,ore 18.00
Sabato 7 e 21 maggio
2011, ore 15.30

Ingresso alla mostra e alle visite gratuito

E NON C’E’ NIENTE DA CAPIRE …
Quattro lezioni eterodosse di avviamento all’arte contemporanea

7 e 14 aprile, 19 e 26 maggio 2011
Palazzo santa Margherita, corso Canalgrande 103, Modena

——————————————————————————————————————————————

La Galleria Civica di Modena organizza un breve corso di avviamento all’arte contemporanea aperto a tutti e rivolto, in particolare, a chi da sempre ritiene di avere una difficoltà, un problema di lettura o di comprensione – o addirittura un rifiuto totale – nei confronti degli esiti più recenti della ricerca artistica.
Le lezioni, a carattere monografico e improntate secondo un registro discorsivo e colloquiale, hanno lo scopo di fornire agili strumenti che consentano un primo orientamento di fronte a mostre, eventi e singole opere di arte contemporanea.
Le lezioni saranno tenute dal direttore della Galleria Marco Pierini con il seguente calendario:

giovedì 7 aprile, ore 17.30-19.00
La contemporaneità è una categoria del tempo o dello spirito?
Ovvero, da quando si può cominciare a parlare di arte contemporanea, e perché?

giovedì 14 aprile, ore 17.30-19.00
L’oggetto ansioso.
Ovvero, che cosa possiamo (dobbiamo?) considerare arte, e perché?

giovedì 19 maggio, ore 17.30-19.00
Jan van Eyck fuit hic.
L’identità dell’artista attraverso il suo autoritratto (parte prima)

giovedì 26 maggio, ore 17.30-19.00
Jan van Eyck fuit hic.
L’identità dell’artista attraverso il suo autoritratto (parte seconda)

Le lezioni sono ad ingresso libero e gratuito.


0 pensieri su “Nuova stagione espositiva a Modena

  1. Dopo il convegno Nati per la musica a Modena, la Biblioteca Delfini propone l’incontro con Luisa Lopez sul tema Lo sviluppo del linguaggio e la musica (sabato 9 aprile 2011, ore 17, Sala conferenze).

    Collegata a Nati per leggere, l’iniziativa intende illustrare -grazie all’ausilio delle neuroscienze- le varie tappe dell’esperienza dei bambini nel loro percorso di crescita, individuando le condizioni migliori per familiarizzarli con la musica, considerata un elemento vitale della loro espressività e un fattore efficace di crescita delle loro capacità cognitive.

    Rivolto a tutti, l’incontro ha carattere ampiamente divulgativo ed è organizzato dalla Federazione Italiana Medici Pediatri, dal Servizio Biblioteche del Comune di Modena e dal Centro Documentazione della Provincia di Modena.

    Luisa Lopez
    Specialista in neurofisiopatologia, ha svolto ricerche e attività didattica, fra l’altro, nel campo della psicopatologia dell’apprendimento. Dal 2000 è scientific adviser per il progetto Neuroscienze e musica della Fondazione Mariani di Milano. Attualmente è responsabile del settore di neuropsichiatria infantile del Centro per la disabilità di sviluppo ‘Eugenio Litta’ di Grottaferrata (Roma).

    Informazioni
    Rita Borghi (tel. 059.2032799)

    Biblioteca Delfini
    Corso Canalgrande 103, Modena
    Tel. 059.2032940
    http://www.comune.modena.it/biblioteche
    Orari: lunedì 14-20; da martedì a sabato 9-20

    "Mi piace"

  2. Sabato 9 aprile 2011, alle 17.30, all’Auditorium dell’Istituto Vecchi – Tonelli di Modena, Christopher Duggan conversa con Marzia Maccaferri e Andrea Giuntini (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) su La forza del destino. Storia d’Italia dal 1796 a oggi (Laterza 2011). L’attuazione dell’ideale di patria comune fra gli italiani viene ripercorsa attraverso le tappe risorgimentali e la costituzione del Regno d’Italia, approdando ai giorni nostri. La narrazione dello storico porta in primo piano anche le contraddizioni e le difficoltà che -fin dall’inizio- hanno accompagnato la formazione del nuovo stato, rendendone precaria la vita e incerte le prospettive.

    La sede dell’incontro è l’Auditorium dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Orazio Vecchi – Antonio Tonelli in Via Carlo Goldoni 8, Modena (e non la Biblioteca Delfini, come inizialmente previsto).

    L’incontro, aperto a tutti, prosegue il ciclo di appuntamenti Storia e Storie sui 150 anni d’Italia, in collaborazione con il Comitato 150 Modena.

    Sabato 9 aprile 2011, ore 17.30
    Auditorium Istituto Superiore di Studi Musicali Orazio Vecchi – Antonio Tonelli

    Via Carlo Goldoni 8, Modena
    ingresso libero

    Christopher Duggan

    È professore di Storia italiana all’Università di Reading, dove dirige il Centre for Modern Italian History. Fra le sue pubblicazioni più recenti: La forza del destino. Storia d’Italia dal 1796 a oggi (Laterza 2011), Breve storia della Sicilia (con M. I. Finley e D. Mack Smith, Laterza 2010), Creare la nazione. Vita di Francesco Crispi (Laterza 2000).

    Informazioni
    Comitato 150 Modena
    Biblioteca Delfini
    Corso Canalgrande 103, Modena
    Tel. 059.2032940
    http://www.comune.modena.it/biblioteche
    Orari: lunedì 14-20; da martedì a sabato 9-20

    "Mi piace"

  3. A Modena un master di alta formazione sull’immagine contemporanea

    FONDAZIONE FOTOGRAFIA. ALTA FORMAZIONE SULL’IMMAGINE CONTEMPORANEA

    inizio corsi 10 ottobre 2011 | modena | termine iscrizioni 27 maggio 2011

    Da ottobre 2011 Fondazione Fotografia attiverà a Modena un master di alta formazione sull’immagine contemporanea, un percorso didattico biennale rivolto a coloro che hanno individuato la fotografia e il video quali mezzi principali della loro pratica artistica. La didattica sarà affidata ad una serie di collaboratori di alto livello professionale con l’affiancamento di tutor di livello internazionale che seguiranno il lavoro degli studenti. Saranno coinvolti nelle diverse attività didattiche, tra gli altri:

    Simon Baker (curator Tate Modern – Londra), Gabriele Basilico (fotografo), Francesca Bonetti (Istituto Nazionale della Grafica – Roma), Christine Frisinghelli (Camera Austria), Hou Haunru (curatore e critico d’arte, San Francisco Art Institute), Shinji Kohmoto (senior curator Museum of Modern Art – Kyoto), Filippo Maggia (chief curator Fondazione Fotografia – Modena), Nicholas Mirzoeff (New York University), Luca Molinari (architetto), Walter Niedermayr (fotografo), Hans-Ulrich Obrist (curatore e critico d’arte), Silvia Paoli (Archivio Fotografico Castello Sforzesco – Milano), Sandra Phillips (senior curator SFMOMA), Olivier Richon (Royal College of Art – Londra), Paolo Rosa (Studio Azzurro), Patrizia Sandretto Re Rebaudengo (Fondazione Sandetto Re Rebaudengo – Torino), Roberta Valtorta (storica e critica della fotografia, Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo), Angela Vettese (critica d’arte, Fondazione Bevilacqua La Masa – Venezia).

    Per le sue caratteristiche originali, il master rappresenta un’esperienza unica nel suo genere. Da un lato mette a disposizione importanti risorse di studio come la collezione e la biblioteca specializzata, dall’altro offre agli studenti l’occasione di confrontarsi direttamente con esperienze centrali per la scena contemporanea e di entrare in rapporto con prestigiose istituzioni, università e accademie italiane e straniere, oltre che con importanti artisti e curatori. Alcune delle collaborazioni internazionali:

    Academie St.Joost – Breda, Academy of Visual Arts – Lipsia, Akademie der Bildenden Künste – Vienna, Folkwang Museum – Essen, Jeu de Paume – Parigi, Kunstuniversität – Linz, Moderna Museet – Stoccolma, SFMOMA – San Francisco, Museo Reina Sofia – Madrid, Museum of Modern Art – Kyoto, Royal College of Art – Londra, Scotland’s Centre for Photography – Edimburgo, Serpentine – Londra, Stedelijk Museum – Amsterdam, Tate Modern – Londra, Tokyo Metropolitan Museum of Photography – Tokyo, Universidad Politecnica – Valencia, Universität fur angewandte Kunst – Vienna, Fotomuseum Winterthur – Winterthur.

    Tutte le informazioni su http://www.fondazionefotografia.it

    Fondazione Fotografia
    c/o Fondazione Cassa di Risparmio di Modena
    Via Emilia Centro 283 | 41121 Modena
    Tel 059 239888 – Fax 059 4270357
    http://www.fondazionefotografia.it
    segreteria.master@fondazione-crmo.it

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.