Letteratura di viaggio

Docente: Saverio Campanini

La letteratura è un modo di viaggiare, spesso, secondo l’esempio di Xavier de Maistre, intorno alla propria stanza, ma c’è anche un genere letterario che non smette di affascinare: la letteratura di viaggio. Se nel passato, si pensi a Marco Polo o a Ramusio, per citare nomi celebri, gli scritti dei viaggiatori servivano anche a conoscere luoghi altrimenti inaccessibili, nel novecento la pratica del viaggio, per lavoro o per svago, si è diffusa tra ampi strati della popolazione, modificando indirettamente il senso della letteratura di viaggio. Il novecento italiano ha dato alla letteratura numerosi scrittori di viaggi e, in particolare, di viaggi in Italia: Emilio Cecchi, Guido Piovene, Mario Soldati, Guido Ceronetti. Insieme alle pagine più illuminanti di questi scrittori cercheremo di riflettere sull’attrazione e sulla distanza che regnano tra il viandante e lo scriba. La differenza tra il turista e il viaggiatore letterario è simile a quella, che tutti conosciamo, tra il guardare e il vedere.

Ciclo di 3  incontri: 12, 19, 26 gennaio 2011

Orario: 15.30 -17.00

Sede: Biblioteca Comunale,  Piazza A.Costa, Pieve di Cento

Contributo: € 15 (con tessera Libera Università)

…calendario completo dei corsi e delle attività organizzati da Libera Università per l’A.A. 2010-2011>>

0 pensieri su “Letteratura di viaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.