Presentazione libri

Alla biblioteca Ariostea di Ferrara:

» Lunedì 20 Settembre ore 16,30 – Invito alla lettura
“Le arti a Ferrara nel Quattrocento. Gli artisti e la corte” – di MARCELLO TOFFANELLO (Edisai Edizioni, 2010)
<p></p>Le Arti a Ferrara nel Quattrocento
Insieme all’autore presenteranno il volume, edito con il sostegno della Fondazione Carife, DANIELE BENATI e VINCENZO FARINELLA.Porterà il proprio saluto anche il Presidente della Fondazione Carife. Il libro nasce dall’idea di mettere a frutto la grande mole di lavoro di informazioni archivistiche sul Quattrocento ferrarese pubblicate negli ultimi due secoli per ricomporre un quadro unitario dell’attività artistica a Ferrara nel primo Rinascimento.

Fai click sulla copertina per vederla ingrandita

» Mercoledì 22 Settembre ore 16,30 – Conferenza
“La mobilità che viene” – Relatore GUIDO VIALE, sociologo, già ricercatore Ispra, opinionista de “il manifesto”, autore del libro “Vita e morte dell’automobile”.
La mobilità che vieneCoordinerà la conferenza
GIUSEPPE FORNARO.
L’iniziativa, organizzata dall’Asso-ciazione Amici della bicicletta – Fiab Onlus Ferrara, ha il patrocinio del Comune di Ferrara e si inserisce nell’ambito della settimana europea della mobilità che si svolgerà dal 16 al 22 settembre. A cura della libreria Melbookstore sarà allestito un banchetto per la vendita di libri di tematiche ambientali e/o inerenti la mobilità.

» Giovedì 23 Settembre ore 17 – Invito alla lettura
“Io siamo” di CLAUDIO GAMBERONI – (Este Edition, 2010)
Io siamo

Presenterà il libro e l’autore CARLA BARONI.
Letture di MARCO SGARBI.

Una raccolta poetica dai numerosi momenti di felice e originale invenzione. Contenuti vissuti dall’esterno verso l’interno, dalla realtà contingente alla realtà dell’anima, in uno stile poetico che alterna il linguaggio corrente con una lingua dal tessuto classico.
A cura del Gruppo Scrittori Ferraresi.

» Venerdì 24 Settembre ore 17 – Conferenza
“…dicer del sangue e de le piaghe…”: lo spettacolo della morte nel canto XXVIII dell’Inferno – Relatore GARDENIO GRANATA.
Dante AlighieriIl canto XXVIII è fra i più crudi di tutto l’Inferno: sia per l’asprezza di alcune sue espressioni, sia per il realismo con cui vengono descritte le lacerazioni inflitte ai corpi dei dannati. Un canto grondante sangue: gli scismatici e d i seminatori di discordie, che hanno portato divisione nella società in cui hanno operato, per la legge del contrappasso subiscono devastanti mutilazioni. In questo canto dante incontra vari personaggi, fra cui Maometto, Curione che spinge Cesare alla guerra civile, e Mosca dei Lamberti dai cui consigli trasse origine la divisione fra Bianchi e Neri. A cura dell’Accademia delle Scienze di Ferrara.

Il catalogo ( aggiornato settimanalmente ) delle attività culturali è consultabile online al seguente indirizzo:Calendario Attività culturali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.