Eventi finalesi

FOTOGRAFIE “PER AMORE”

Inaugura domenica 11 aprile alle ore 18.00 nel Castello delle Rocche la mostra PER AMORE DI… allestimenti fotografici di Marziano Pederzani. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura, la mostra rimane aperta fino al 9 maggio .

Per amore delle donne, dell’arte, della natura, dell’arte, della fotografia, della libertà… aspettando un bacio. Il catalogo è ricco di citazioni, come quella di Pavese: “Quando un popolo non ha più il senso del suo passato, si spegne…”

Dopo l’Accademia di Belle arti di Brera, l’influenza del grande scultore Francesco Messina, 30 anni di ricerca fotografica personale, Marziano si propone un mondo surreale ricco di rimandi e riferimenti: alle radici e alle commistioni che hanno al centro immagini di figure femminili. Le sue fotografie sono belle, equilibrate, cromaticamente interessanti.

Orario di apertura: festivi e pre-festivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

MUSEI: “ALLA SCOPERTA DEL TEMPO PERDUTO” DAL 16 AL 18 APRILE

Il Museo Civico di Finale Emilia è protagonista di Fuori tempo: caccia all’intruso, Sesta Edizione della manifestazione MUSEI DA GUSTARE. Domenica 18 aprile dalle ore 15.00 alle ore 18.00 un divertente gioco riservato ai giovani 8-18 anni, che si districheranno tra le vetrine del Museo in un avvincente gioco a premi: dovranno scoprire gli errori e gli intrusi… Partecipazione gratuita. Informazioni e iscrizioni al gioco: Museo Civico tel. 0535.92812; Ufficio Cultura tel. 0535.788179.

Musei da Gustare, promosso dalla provincia di Modena unitamente al Sistema Museale Modenese, è legato quest’anno al tema dell’esplorazione del tempo: storia, arte, scienza, natura, gastronomia, ma anche il carattere psicologico e percettivo dello scorrere temporale sono i terreni di indagine che per tre giorni, dal 16 al 18 aprile, vedranno incontri, conferenze, spettacoli, conversazioni letterarie, eventi espositivi, laboratori, giochi e attività per le famiglie, ad ingresso gratuito o ridotto, nelle sedi museali della provincia. In quale tempo stiamo vivendo? Scopriamolo insieme al Museo.

L’iniziativa, unica nel suo genere in Italia, si inserisce nella Settimana della Cultura indetta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Per saperne di più: www . musei.modenesi.it – www . provincia.modena.it

LABORATORI MUSICALI DI LETTURA E NARRAZIONE IN BIBLIOTECA

Sabato 17 aprile 2010, presso la Biblioteca Comunale di Finale Emilia tre incontri dedicati ai piccoli: ore 10.00 COCCOLE DI PAROLE per mamme e piccolissimi da 0 A 1 Anno; ore 10.30 COCCOLE DI PAROLE per genitori e bambini da 2 a 4 anni; ore 11.30 RIME PER LE MANI per genitori e bambini da 4 a 6 anni. Iscrizione obbligatoria sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Conduce Giovanna Pezzetta, che conduce da molti anni corsi di avvicinamento alla lettura attraverso la musica e il canto rivolti a bambini, genitori e insegnanti. Partecipa al progetto nazionale “Nati per leggere”. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a: Biblioteca Comunale di Finale Emilia: tel. 0535 788331 biblio.finale @ cedoc.mo.it.

MARIA MONTESSORI: UNA BIOGRAFIA DI PAOLA GIOVETTI

Nell’ex Monastero di Santa Chiara (dietro la Scuola Media, in via Leonardo da Vinci) SABATO D’AUTORE con Paola Giovetti che presenta la sua più recente ricerca dedicata ad una grande figura del pensiero educativo italiano: MARIA MONTESSORI – Una biografia. Promosso da “L’Isola che non c’è”, sabato 17 aprile alle ore 17,30.

Indagati e messi in luce aspetti finora non del tutto esplorati della vita e della personalità della grande pedagogista: le sue lotte per il femminismo e per il diritto della donna al voto, il complesso rapporto con il regime fascista, la pesante e certamente sofferta contraddizione personale che non consentì a lei, che dedicò tutta la vita ai bambini, di tenere presso di sé il figlio Mario; il suo rapporto con la teosofia, i quasi dieci anni trascorsi in India. Paola Giovetti, scrittrice e giornalista specializzata nel campo della ricerca di confine, della mistica, della spiritualità. Ha pubblicato una trentina di saggi e biografie su queste tematiche. Info: 0535.

DIALETTALE: PIO T’L’ARMESD E PJO LA POZA

TERRA DI TEATRO propone l’ultima fatica della Compagnia I centesi di Ardin: PIO T’L’ARMESD E PJO LA POZA, commedia brillante in tre atti in dialetto contese. Liberamente ispirata ad un testo di Daniele Nutini con traduzione dialettale, adattamento e regia di Alessandro Frabetti. “…Diventando cognato di sua moglie, che sarebbe diventata automaticamente zia del figlio… ed essendo fratello della suocera…” Roba da perderci la testa, infatti tutto si potrebbe sintetizzare con il classico: “Le bugie sono come le ciliegie, una tira l’altra” (che sarebbe il titolo originale della commedia alla quale la Compagnia si è ispirata). Il resto della storia agli spettatori appassionati del genere, sempre numerosi.

Ingresso 10 €, ridotti 8 €, Gli spettacoli si svolgono alle ore 21.00 presso il Teatro Sociale. Info e biglietti: URP, tel. 0535.788333, due ore prima detto spettacolo in Teatro, tel. 0535.91350.

0 pensieri su “Eventi finalesi

  1. FIERA PRIMAVERA 2010 A MASSA FINALESE
    Coloriamo le Città per un Mondo Unito, è lo slogan che caratterizza la Fiera Primavera di quest’anno, a Massa Finalese domenica 18 aprile, promossa da: Verso un Mondo Unito, Ragazzi per l’Unità; Umanità Nuova, con il patrocinio di Provincia, Unione Comuni Area Nord e Comune di Finale Emilia.
    L’idea è di mettere insieme giovani e meno giovani di diverse razze e nazionalità, che appartengono alle principali Chiese, ma anche ad altre religioni o culture che non professano un credo religioso. Ciò che li accomuna è l’impegno per la fratellanza universale. Una moltiitudine che crede nella possibilità di rendere l’umanità migliore, solidale, una sola famiglia, nel rispetto dell’identità di ciascuno. Per un Mondo Unito promuove attività e iniziative a livello locale e mondiale, con azioni immediate in aiuto a persone singole e popolazioni in situazioni di emergenza, come Paesi in guerra o colpiti da calamità naturali.
    Il programma, dalle 9 alle 19, comprende il mercatino organizzato da scuole e volontariato, laboratori Ludici, percorsi di abilità, il trenino, gare sportive, intrattenimenti e gruppi musicali, la Santa Messa, l’esibizione di gruppi scolastici, di cori, la sfilata di moda e stand gastronomici. Il ricavato andrà a finanziare progetti di scolarizzazione nei Paesi del Sud del Mondo.
    “PER UNA ITALIA CHE FUNZIONI” A CENTO
    Noi Cento – Libertà e partecipazione organizza un incontro presso la sala Zarri del palazzo del Governatore a Cento LUNEDI’ 19 APRILE alle ore 20,30 sul tema: PER UNA ITALIA CHE FUNZIONI con una politica virtuosa: raccolta differenziata, energia pulita, sviluppo sostenibile, risparmio del territorio. Partecipano Marco Boschini, presidente nazionale Comuni Virtuosi e autore del libro “L’anticasta: l’Italia che funziona”. Intervengono i Comuni di Finale Emilia, Pieve di Cento, Castello d’Argile, Poggio Renatico.

    "Mi piace"

  2. La prima delle molteplici iniziative previste per la settimana della cultura (16-25 aprile)è l’apertura straordinaria della “Rocca piccola” o Torre dei Modenesi: sarà possibile visitare i primi due piani della torre al cui interno si potranno trovare informazioni storico architettoniche relative all’edificio e alle sulle diverse funzioni militari e civili ricoperte nel tempo, non ultima quella di torre dell’orologio, con diorami esemplificativi degli equipaggiamenti militari del XVI sec. e un allestimento polisensoriale volto a ricreare le suggestioni di un corpo di guardia del XVI sec.
    L’apertura verrà riproposta per l’intera durata della Fiera d’ Aprile e sarà protratta a tutte le domeniche fino a giugno, in concomitanza con la manifestazione storica Finalestense che si terrà a Finale Emilia dall’ 11 al 13 giugno.

    Nei giorni di sabato 24 e domenica 25 verranno proposti, al pubblico ed ai partecipanti alla sedicesima edizione di Finalestense, due work shop tenuti da Paola e Anna Fabbri, esperte del CERS Italia, che approfondiranno le seguenti tematiche storiche: “L’alimentazione in area estense tra quattrocento e cinquecento” e “Gli abiti quotidiani al tempo di Alfonso I d’Este”. L’iniziativa si terrà presso il Municipio di Finale Emilia.

    In occasione della “Settimana della Cultura”, viene promosso il patrimonio artistico e pittorico di Finale Emilia proponendo un percorso guidato, domenica 25 aprile, alla scoperta di un itinerario pittorico che, partendo dalle testimonianze più antiche di interventi decorativi ad affresco, conduca a scoprire le numerose testimonianze della presenza di una committenza ricca e culturalmente attenta che ha lasciato a Finale Emilia preziose tele, conservate nei tanti edifici religiosi e laici della città.

    L’iniziativa potrà avere luogo grazie al progetto di allestimento a cura di Massimiliano Righini, Enrico Belgrado e Giuliana Ghidoni ed al contributo del Circolo Culturale La Cinquedea, Associazione Castrum Finalis, al servizio di vigilanza fornito da AUSER Finale Emilia ed al personale del Servizio Tecnico del Comune di Finale Emilia.

    CRONOPROGRAMMA

    Mercoledì 21 aprile.
    Inaugurazione mostra “La rocca piccola del Finale”

    Sabato 24 aprile
    Dalle 15.00 alle 19.00 :“L’alimentazione in area estense tra quattrocento e cinquecento”. A cura di Anna Fabbri

    Domenica 25 aprile
    Dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 15.30: “Gli abiti quotidiani al tempo di Alfonso I d’Este”. A cura di Paola Fabbri

    Alle ore 15.30
    “La pinacoteca diffusa”, visita guidata alle opere d’arte a Finale Emilia. A Cura di Giuliana Ghidoni

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.