Slow food on film

Il festival internazionale di cinema e cibo Slow Food on Film, promosso da Cineteca di Bologna e Slow Food, ritorna a Bologna dal 6 al 10 maggio 2009.
L’inaugurazione è affidata all’anteprima italiana di Terra Madre: ore 16 di mercoledì 6 maggio al Cinema Arlecchino (via Lame, 57) alla presenza di Ermanno Olmi e di Carlo Petrini.
Più di un centinaio i film – quasi tutti anteprime italiane – che passeranno sugli schermi del Cinema Lumière e dell’Arlecchino tra lungo e cortometraggi, documentari, selezioni di film muti: tantissime immagini per restituire in cinque giorni l’indagine più aggiornata – e una interessante incursione storica – sul cibo e sulle implicazioni sociali, economiche e psicologiche ad esso correlate.

Confermate molte sezioni anche per l’edizione 2009:
Un film nel piatto: da mercoledì 6 a sabato 9 maggio, proiezione alle ore 20 al Cinema Arlecchino; al termine ci si sposta al vicino MAMbo (Museo d’Arte Moderna di Bologna, che presta la sua preziosa collaborazione) per la degustazione di un piatto in tema con il film, preparato da Slow Food Emilia Romagna.
Biglietto unico film + degustazione: € 12. Queste le accoppiate: Pranzo di Ferragosto di Gianni Di Gregorio (che sarà presente assieme alle protagoniste del film) + degustazione: pasta al forno; Dieta mediterranea di Joaquín Oristrell (Spagna/2009) + degustazione: la panzanella con l’intruso; Antique di Kyu-Dong Min (Corea/2008) + degustazione: coniglio disossato al cioccolato; Food Inc. di Robert Kenner (USA/ 2008) + degustazione: frittata con Parmigiano-Reggiano e verdure cotte e crude.
BFF – Best Food Feature. Un premio internazionale aperto a 5 lungometraggi di finzione sul cibo della stagione cinematografica 2007-08: L’apprenti di Samuel Collardey ; Pranzo di Ferragosto di Gianni Di Gregorio; Lemon Tree di Eran Riklis; Haiti chèrie di Claudio Del Punta; Snijeg di Aida Begic. Una giuria di professionisti internazionali del cinema e della gastronomia, la Food & Film Academy, assegnerà la Chiocciola d’Oro al migliore dei 5 film nominati.
Docs Competition. Concorso internazionale per documentari con due premi: Chiocciola d’oro e € 5000 al miglior documentario; € 2000 al miglior documentario breve (max 35’).
Tra i titoli in programma: Pollen Nation, The last butcher in Little Italy, Knee Deep, Pirate for the Sea, Le damné de la mer, Red Gold, Vinho de Chinelos.
Shorts Competition. Concorso internazionale per cortometraggi di finzione e di animazione a tema. Al vincitore Chiocciola d’oro e premio in denaro di € 5000.
Il mondo perduto. Documentari brevi che raccontano un paese che non c’è più, provenienti dall’Archivio film della Cineteca di Bologna e raccolti in sei programmi specifici (Tra terra e acqua, Mestieri e magie, Emigrazione: l’andata, Emigrazione: l’attesa, Emigrazione: il ritorno, Animazione). Anche quest’anno i Focus d’autore: dopo la riscoperta dei lavori di Elio Piccon nella passata edizione, quest’anno ne vedremo altri girati alla fine degli anni Sessanta; Giuseppe Taffarel (attore in Achtung! Banditi di Lizzani, regista di circa 300 documentari e fotografo); Luigi Di Gianni che sarà a Bologna per presentare una selezione di suoi documentari girati tra i contadini nel Sud Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Il mondo perduto quest’anno propone inoltre due programmi Silents movies (dai fratelli Lumière e altri pionieri del primo ’900, preziose sequenze sul cibo dal cinema muto).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.